Attualità

Bonus 2022, quali sono: tutte le misure approvate e non

Bonus 2022
Nella legge di bilancio diverse le agevolazioni previste, dalla casa alla cultura. Tutte gli incentivi previsti e quelli eliminati dalla manovra.

Bonus casa, bonus mobili, bonus facciate e altro ancora. I bonus 2022 contenuti nella manovra approvata ieri, 29 dicembre, sembrano infiniti. Tra questi manca qualche incentivo, come il bonus psicologi, che però potrebbe ricevere l’approvazione l’anno prossimo. Diverse, invece, le “new entry”. Vediamo quali sono le principali novità contenute nella Legge di Bilancio 2022.

Superbonus 110% e non solo: tutti gli incentivi per la casa

La prima conferma dei bonus 2022 arriva dal Superbonus 110% per le ristrutturazioni. Gli incentivi per migliorare le classi energetiche degli edifici vengono confermati anche per l’anno prossimo, fino al 31 dicembre 2022. Tutti i proprietari di case unifamiliari potranno usufruire del bonus, con un’unica condizione: il completamento di almeno il 30% dei lavori entro fine giugno.

Per quanto riguarda, invece, condomini, proprietari di edifici composti da due a quattro unità immobiliari ed enti del terzo settore, l’agevolazione è valida fino al 2025. Tuttavia, il Superbonus 110% rimarrà valido solo fino al 31 dicembre 2023. L’incentivo scenderà al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025.

Tra i bonus 2022 confermati, spiccano altri incentivi per la casa, sia per le ristrutturazioni esterne sia per quelle interne. Tra questi, fino al 2024 rimangono bonus ristrutturazioni, ecobonus, sismabonus, e bonus mobili ed elettrodomestici. Quest’ultimo, tuttavia, vale fino a una spesa di 10mila euro nel 2022 e di 5mila euro negli anni successivi. Confermato anche il bonus facciate, in esaurimento nel 2022 e con riduzione dal 90% al 65%.

Infine, tornano bonus idrico e bonus TV. Tra le novità della legge di bilancio 2022, infine, spunta un bonus al 75% per abbattere le barriere architettoniche con ascensori o montacarichi.

Bonus 2022: gli incentivi green

Nella manovra 2022 la transizione ecologica viene incentivata anche con diverse agevolazioni. Tra queste, l’incentivo per costruire colonnine di ricarica per auto elettriche è stato inserito tra gli interventi validi fino al 2023 per il Superbonus 110.

Presente nella legge di bilancio 2022 un bonus verde al 36% per migliorare spazi verdi come balconi, giardini e terrazzi. Si potrà richiedere fino al 31 dicembre 2024. Infine, viene finanziato con 3 milioni di euro il credito d’imposta per installare sistemi di accumulo negli impianti di produzione elettrica da rinnovabili.

Bonus 2022 per i giovani: tutti gli aiuti

Tra gli incentivi per l’anno prossimo, il bonus cultura diventa strutturale. Con l’App18 i neodiciottenni potranno accedere a una carta elettronica per spettacoli, libri, quotidiani, musica e film, mostre, aree archeologiche e parchi, ma anche corsi di musica, teatro e lingua.

Per i più grandi, invece, viene ampliata la detrazione Irpef per gli affitti destinata ora agli under 31 per i primi 4 anni di contratto, anche di una sola stanza. Il limite di reddito per ottenerla è di 15.493 euro. Un ulteriore bonus 2022 che viene esteso riguarda il bonus casa per gli under 31 con Isee inferiore ai 40mila euro, prolungato fino alla fine dell’anno prossimo.

I bonus eliminati dalla legge di bilancio 2022

In scadenza il 31 dicembre il bonus terme e il bonus vacanze. Introdotto con il decreto agosto il primo e prolungato per chi ne ha fatto richiesta nel 2020 il secondo, i due incentivi non hanno trovato spazio nella nuova manovra.

Non si parla, inoltre, anche del bonus psicologi, annunciato nelle scorse settimane per superare le problematiche sorte a livello psicologico con la pandemia.