Attualità

Bonus casa, dall’ecobonus al bonus mobili: gli incentivi confermati nel 2022

bonus casa confermati nel 2022
Quali saranno gli incentivi riguardanti le abitazione e dunque i bonus casa che saranno riconfermati nel 2022? Di seguito tutti gli sconti fiscali della quale si potrà fruire.

Buone notizie sul fronte incentivi: alcuni bonus casa sono stati riconfermati anche per il 2022. Il documento programmatico di Bilancio, approvato all’unanimità dal Consiglio dei ministri in vista della legge di Bilancio e inviato a Bruxelles, proroga quasi tutte le agevolazioni fiscali relative ai lavori domestici: bonus ristrutturazioni, bonus mobili, sismabonus ed ecobonus, bonus verde e bonus prima casa per gli under 36.

Bonus under 36: come funziona

Questo bonus rientra tra i bonus casa che saranno prorogati fino al 2022. Si tratta di un bonus prima casa per gli under 36 con Isee fino a 40 mila euro. Tale incentivo, al momento, varrà fino agli acquisti effettuati entro giugno 2022. Tuttavia, tale bonus consiste nella cancellazione delle imposte ipotecarie, catastali e di registro e nella concessione di un credito d’imposta in caso di acquisto soggetto a Iva.

 Bonus prima casa under 36: requisiti e come richiederlo

Ecobonus e sismabonus

Il governo ha prorogato anche la misura dell’ecobonus che sarebbe scaduta alla fine del 2021. L’agevolazione comprende tutti i lavori per il miglioramento energetico della casa, con uno sconto del 65% (in alcuni casi sale al 75%). Vi rientrano sia i costi per le operazioni relative agli interventi di risparmio energetico che quelli per le prestazioni professionali.

Anche il sismabonus sarebbe scaduto a fine 2021, ma il governo Draghi ha deciso di prorogarlo. Consiste in detrazioni per le spese relative a lavori per realizzare interventi antisismici. In questo caso, il valore cambia a seconda del tipo di edificio e della zona sismica in cui si trova l’immobile su cui intervenire, e può arrivare fino all’85% della spesa totale, da ripartire in cinque quote annuali di pari importo.

Bonus mobili

Altri bonus casa saranno prorogati nel 2022 e si parla proprio del bonus mobili. Infatti, è stata confermata per l’anno prossimo anche la detrazione Irpef del 50% sull’acquisto di elettrodomestici (di classe A+ o superiore) e mobili (sedie, divani, letti, materassi, tavoli e lampadari) destinati a un immobile in ristrutturazione. Il bonus è valido per una spesa fino a sedicimila euro. Il bonus facciate (la detrazione Irpef del 90% per le spese di rifacimento delle facciate di casa, incluse puliture e tinteggiature) è invece destinato ad esaurirsi nel 2021.

 Bonus Mobili 2021: come funziona e chi può richiederlo

Speciale Test Ammissione