Attualità

18 app, quando si attiva e a chi spetta il bonus cultura

bonus cultura 18 app
A breve partirà il nuovo bonus 18 app per chi ha compiuto diciotto anni nel 2020. Ecco chi potrà richiederlo e cosa si potrà comprare.

Dalle ore 12.00 di giovedì 1 aprile, sarà disponibile la nuova registrazione alla quinta edizione 18 app, il Bonus Cultura destinato ai diciottenni, che potranno spendere una somma pari a 500 in prodotti destinati alla conoscenza culturale.

Dalla prima edizione a oggi, 1,6 milioni di ragazzi hanno utilizzato il bonus cultura, spendendo oltre 730 milioni di euro: l’83% in libri, il 14% per concerti e musica, mentre il 3% per altre spese culturali.

Il ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha sottolineato la grande innovazione ricavata con il bonus cultura 18 anni: “Il Bonus cultura per i diciottenni è un’iniziativa di successo e un investimento importante che in questi anni ha visto crescere sia il volume dei giovani iscritti, arrivati a quasi 1,6 milioni, sia i fondi spesi che hanno superato i 730 milioni di euro. Risorse significative tanto più in questo momento di emergenza”. 

App bonus 18 anni è, per certo, un’iniziativa che ha avuto tante reazioni positive. Dario Franceschini evidenzia come 18 app sia “un’iniziativa guardata come modello da tanti Paesi in Europa“. Anche uno scrittore internazionale come Stephen King ha espresso un suo parere, mettendo in luce come un Bonus cultura sia un’idea di civilizzazione: “A culture bonus! Now there, ladies and gentleman, boys and girl, is a CIVILIZED IDEA!”

Come aderire a 18 app

Come accennato sopra, dal prossimo giovedì sarà possibile aderire al bonus 18 app: i destinatari, ossia i giovani che hanno compiuto 18 anni nel 2020, potranno registrarsi sul sito www.18app.italia.it e richiedere il bonus. La registrazione avverrà tramite Spid e sarà valida fino al 31 agosto 2020, mentre il bonus potrà essere speso fino al 28 febbraio 2022.

Come si potrà spendere il bonus cultura

Come sempre, la somma potrà essere spesa in libri, musica, cinema, teatro, danza, musei, monumenti e parchi archeologici, eventi culturali, corsi di musica, teatro o lingua straniera, prodotti dell’editoria audiovisiva e, da quest’anno, anche in abbonamenti ai quotidiani anche in formato digitale.

La registrazione sul sito 18app.it è valida anche per tutti gli esercenti che, precedentemente, non avevano aderito alle edizioni passate, mentre coloro già registrati, seguiranno la stessa procedura delle precedenti edizioni.

L’attività sarà vigilata dal ministero della Cultura e dalla Guardia di Finanza, in modo tale che il bonus cultura 18 anni sia adeguatamente utilizzato. Il Bonus è strettamente personale e non può essere ceduto in alcun modo, né ceduto a terzi, né vendibile.