Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Banca d’Italia: l’Istituto monetario cerca laureati

Banca D'Italia
Concorso Banca d'Italia: aperta selezione per 60 posti con un contratto a tempo indeterminato. Di seguito tutte le informazioni che riguardano titoli, scadenze e modalità di domanda.

Concorso Banca d’Italia: l’istituto monetario con sede a Roma, ricerca nuove figure professionali da inserire nella propria task-force. Il bando è rivolto a tutti laureati in ambito economico e statistico.

Posti e scadenza

La selezione del concorso Banca d’Italia è finalizzata per coprire un numero di posti pari a 60, che saranno assunti con un contratto a tempo indeterminato. Il termine ultimo per presentare la propria candidatura è fissata al 21 dicembre 2022.

I posti saranno così ripartiti:

  • A. n. 30 esperti con orientamento nelle discipline economico – aziendali;
  • B. n. 20 esperti con orientamento nelle discipline economico – finanziarie;
  • C. n. 10 esperti con orientamento nelle discipline statistiche.

Si potrà partecipare ad un solo corso proposto dal bando (A, B o C).

La domanda di ammissione dovrà pervenire entro le ore 16.00 del 21 dicembre 2022 in modalità telematica.

 Concorsi Sicilia, assunzioni nei Comuni e in Aziende Ospedaliere: i bandi

Requisiti

  • cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione europea o altra cittadinanza. I cittadini di uno Stato estero devono possedere l’ulteriore requisito di un’adeguata conoscenza della lingua italiana, verificata durante le prove di concorso;
  • idoneità fisica alle mansioni;
  • godimento dei diritti civili e politici. I cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea devono godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o provenienza. Nei confronti dei cittadini di Paesi terzi di cui all’art. 38 del d.lgs. 165/2001 tale requisito si applica solo in quanto compatibile;
  • non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto.

Titoli di studio

I futuri candidati al concorso Banca d’Italia, dovranno possedere la laurea magistrale – specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti classi:

  • scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S);
  • scienze dell’economia (LM-56 o 64/S);
  • finanza (LM-16 o 19/S);
  • relazioni internazionali (LM-52 o 60/S);
  • scienze della politica (LM-62 o 70/S);
  • statistica economica, finanziaria ed attuariale (91/S);
  • scienze statistiche (LM-82);
  • scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83);
  • matematica (LM-40 o 45/S);
  • fisica (LM- 17 o 20/S);
  • ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S);
  • oppure altra laurea equiparata ad uno dei suddetti titoli ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009;

Per il concorso Banca d’Italia ha validità anche il diploma di laurea di “vecchio ordinamento”, conseguito con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti discipline:

  • economia e commercio;
  • economia politica;
  • scienze politiche;
  • scienze internazionali e diplomatiche;
  • statistica; matematica;
  • fisica;
  • scienze strategiche;
  • oppure altra laurea a esso equiparata o equipollente per legge.

Per tutti coloro che possiedono titoli di studio conseguiti all’estero o titoli esteri conseguiti in Italia con votazione corrispondente ad almeno 105/110, equipollenti a quelli indicati sopra, potranno concorrere alla partecipazione del concorso. La richiesta di riconoscimento dell’equivalenza del titolo e del voto dovrà inoltrata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica – entro la data di svolgimento della prima prova di concorso.

Università di Catania