Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Banca d’Italia 2022, assunzioni a tempo indeterminato: il bando

Concorso Banca d'Italia
Concorso Banca d'Italia: indetto un nuovo allettante bando. Si ricercano diversi esperti, da assumere a tempo indeterminato: di seguito tutte le informazioni.

Concorso Banca d’Italia 2022: reso pubblico un nuovo bando di concorso, rivolto a chi possiede la laurea. Di seguito tutte le informazioni utili agli interessati.

Concorso Banca d’Italia: la suddivisione dei posti

Il nuovo bando di concorso mira alla copertura di  60 posti. Di fatto si punta ad assumere, a tempo indeterminato, altrettanti esperti. Più in particolare:

  •  30 esperti con orientamento nelle discipline economico – aziendali;
  • 20 esperti con orientamento nelle discipline economico – finanziarie;
  • 10 esperti con orientamento nelle discipline statistiche.

Si esplicita, ad ogni modo, che la domanda può essere presentata esclusivamente per una tra le seguenti posizioni.


 Lavoro Catania: posizioni aperte da Primark, Enel e LIDL


Concorso Banca d’Italia: i requisiti richiesti

I candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti minimi:

  • cittadinanza italiana, di altro Stato membro dell’Unione europea o altra cittadinanza, secondo quanto previsto dall’art. 38 del d.lgs. 165/2001. I cittadini di uno Stato estero devono possedere l’ulteriore requisito di un’adeguata conoscenza della lingua italiana, che sarà verificata durante le prove di concorso;
  • idoneità fisica alle mansioni;
  • godimento dei diritti civili e politici. I cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea devono godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o provenienza. Nei confronti dei cittadini di Paesi terzi di cui all’art. 38 del d.lgs. 165/2001 tale requisito si applica solo in quanto compatibile;
  • non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto.

Richiesto, inoltre, uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea magistrale / specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105 su 110 o votazione equivalente, in una delle seguenti classi: scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S); scienze dell’economia (LM-56 o 64/S); finanza (LM-16 o 19/S); relazioni internazionali (LM-52 o 60/S); scienze della politica (LM-62 o 70/S); statistica economica, finanziaria ed attuariale (91/S); scienze statistiche (LM-82); scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83); matematica (LM-40 o 45/S); fisica (LM- 17 o 20/S); ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S); altra laurea equiparata ad uno dei suddetti titoli ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009;
  • diploma di laurea di “vecchio ordinamento”, conseguito con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti discipline: economia e commercio; economia politica; scienze politiche; scienze internazionali e diplomatiche; statistica; matematica; fisica; scienze strategiche; altra laurea a esso equiparata o equipollente per legge.

Procedura aperta anche a chi ha conseguito titoli di studio all’estero o per chi possiede titoli esteri conseguiti in Italia (riconosciuti equivalenti ai titoli già citati) con votazione almeno pari a 105 su 110.

Gli interessati dovranno presentare richiesta di riconoscimento dell’equivalenza del titolo e del voto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica ma entro la data di svolgimento della prima prova di concorso.

Le prove

Nel caso in cui si registrassero numerose domande di partecipazione, per ogni procedura si potrebbe indire una preselezione mediante test.

Previste, inoltre:

  1. una prova scritta che consiste nello svolgimento di quattro quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nei programmi d’esame e di un breve elaborato in lingua inglese su argomenti di attualità sociale ed economica.
  2. una prova orale, ovvero un colloquio sulle materie indicate nei programmi. Prevista anche una conversazione in lingua inglese. Potranno essere oggetto di colloquio l’argomento della tesi di laurea e le esperienze professionali eventualmente maturate.

Concorso Banca d’Italia: la domanda di partecipazione

Gli interessati sono tenuti a presentare domanda di ammissione al concorso telematicamente, entro e non oltre le ore 16:00 del 21 dicembre 2022.

Per ulteriori informazioni si rimanda alla lettura integrale del relativo bando.