News

Covid, tamponi obbligatori in Sicilia per chi arriva da 6 Paesi europei

area tamponi Covid all'aeroporto di Catania
Area tamponi a Fontanarossa. Cc: Aeroporto di Catania.
Coronavirus Sicilia, tramite ordinanza il governatore Nello Musumeci stabilisce altri tre Paesi per i quali è necessario eseguire un tampone all'ingresso nell'Isola.

La Sicilia teme i casi di Coronavirus in arrivo dall’estero e si fa scudo dei tamponi all’arrivo per impedire i casi di “importazione”. Con l’ultima ordinanza firmata dal governatore siciliano Nello Musumeci, chi arriva da Francia, Grecia e Paesi Bassi o chi vi ha soggiornato nei 14 giorni precedenti dovrà effettuare un tampone.

I tre Paesi UE si aggiungono a Spagna, Portogallo e Malta, per i quali era già previsto il tampone obbligatorio, e ad alcuni Paesi extraeuropei, come stabilito dal Ministero della Salute. Nei giorni scorsi, l’aeroporto Catania ha riattivato l’area “Covid test” per chi arriva, dove i passeggeri possono eseguire gratuitamente un tampone rapido.


Aeroporto Catania, torna “Covid area”: tamponi per passeggeri in arrivo

Università di Catania