Catania

Etna, due giovani dispersi: ritrovati con principi di ipotermia

I due giovani, dopo aver deciso imprudentemente di avviarsi verso la Valle del Bove, senza abbigliamento adatto e noncuranti delle condizioni meteo e del buio che di lì a poco sarebbe arrivato, hanno perso i punti di riferimento per tornare indietro.

Nella serata di ieri sera i tecnici del soccorso alpino e speleologico siciliano, coadiuvati dai militari del Sagf della Guardia di Finanza, hanno avviato un intervento di recupero di due giovani che si erano disperi nei pressi del Rifugio Citelli, zona del versante nord est dell’Etna.

Non preoccupati delle condizioni meteo, i due giovani nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 20 novembre, decidono di intraprendere vari sentieri per raggiungere la Valle del Bove, dopo aver parcheggiato nel piazzale vicino il Rifugio. Successivamente, date anche le condizioni meteo non buone e il sopraggiungere della notte, i due hanno perso l’orientamento e i punti di riferimento per tornare indietro, verso la proprio auto.

Le squadre di soccorso, dopo essere state allertate, hanno avviato le ricerche e grazie alle coordinate fornite dalla stessa coppia, l’uomo e la donna sono stati ritrovati nei pressi del Monte Rinatu.

Privi di abbigliamento adatto alle escursioni e a causa anche della pioggia, i  due dispersi sono stati ritrovati provati e con principi di ipotermia e immediatamente accompagnati presso il piazzale del Rifugio Citelli, dove sono stati affidati alle cure degli operatori del 118, arrivati sul posto insieme ai Vigili del Fuoco.