Attualità

Bonus famiglia 2022: quali sono e come ottenerli

Bonus famiglia 2022 quali sono
Bonus famiglia 2022: novità e cambiamenti per assegno bebè, nido e assegno unico familiare per i figli a carico. Ecco tutti i dettagli in merito a questi incentivi statali.

Bonus famiglia 2022: sul sito del Dipartimento per le politiche della famiglia è possibile prendere nota degli aiuti previsti per le famiglie italiane. Di seguito ecco i bonus famiglia 2022 attivati e tutte le informazioni su come fare richiesta.

Bonus famiglia 2022: asilo nido

Nel caso di asili nido privati la richiesta per il beneficio non comporta  la presentazione di nessun  attestato di frequenza dell’istituto dove il bambino è iscritto. Basteranno le ricevute di pagamento per attestare la frequenza. Anche se serve comunque allegare la documentazione che confermi il pagamento di una retta di frequenza.

Invece, per gli asili pubblici sarà necessaria la certificazione che confermi l’iscrizione al nido e l’inserimento del bambino in graduatoria.

Per ottenere il bonus bisognerà prima pagare le rispettive rette mensili e mandare, in secondo tempo, le fatture o ricevute all’Inps per confermare i pagamenti. Vanno bene anche i bollettini postali o bancari. La data ultima per la scadenza è fissata al 31 dicembre 2022.

Il bonus è rivolto a tutte le famiglie, ed in particolar modo i genitori dei figli minori nati o adottati in possesso di: cittadinanza italianaUe o titolari di permesso di soggiornocarta di soggiorno o rifugiati politici e titolari di protezione sussidiaria; chi ha la residenza in Italiachi è l’intestatario delle ricevute di pagamento della retta dell’asilo nido.

Bonus asilo nido

Il bonus nido permette di avere un rimborso fino a 3mila euro, ma l’importo dipende anche da i seguenti fattori:

  • mesi d’iscrizione all’asilo;
  • somma corrisposta;
  • valore Isee del nucleo familiare beneficiario.

In merito all’Isee sono state determinate delle fasce di reddito per determinare l’importo spettante:

  • bonus nido fino a 3mila euro con un Isee fino a 25mila euro;
  • fino a 2.500 euro con Isee da 25.001 a 40.000;
  • 1.500 euro nel caso di famiglie con un Isee dai 40.001 in poi.

Assegno bebè sostituito da assegno unico

Il bonus bebè è stato già sostituito per l’anno 2022 dall’assegno unico universale e la stessa sostituzione avverrà anche per l’anno 2023.

Come riportato anche da un’intervista al direttore generale dell’Inps, Vincenzo Cardi, rilasciata al “Corriere della Sera”, coloro che hanno già fatto richiesta dell’assegno unico e universale per i figli a carico nell’arco dell’ anno 2022,  dal 2023 il beneficio sarà erogato automaticamente a patto che i requisiti non abbiamo subito modifiche (Isee e composizione del nucleo familiare).