Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Ministero della Salute: bando per funzionari informatici

Il Ministero della salute ha indetto un concorso per l'inserimento di funzionari informatici. Ecco tutte le info utili per presentare domanda.

Il Ministero della saluta ha bandito un concorso per l’inserimento di 7 funzionari informatici da inserire presso la propria sede. L’assunzione prevede un contratto a tempo indeterminato. La scadenza per l’invio delle domande è fissata al 12 settembre 2022.

I requisiti

Per partecipare al concorso 2022 per funzionari informatici presso il Ministero della Salute sarà necessario possedere i requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
  • idoneità fisica;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • essere in regola nei confronti degli obblighi di leva militare (solo per i concorrenti tenuti al rispetto dell’obbligo);
  • conoscenza della lingua inglese;
  • non aver superato l’età prevista dal vigente ordinamento per il collocamento a riposo d’ufficio;
  • conoscenza delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

Occorre possedere, inoltre, uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea appartenente ad una delle classi delle lauree in: L-8 Ingegneria dell’informazione, L-31 Scienze e tecnologie informatiche o ogni altro titolo di studio equiparato;
  • diploma di laurea rilasciato secondo il previgente ordinamento universitario in Informatica, Ingegneria informatica, Ingegneria delle telecomunicazioni o laurea specialistica o laurea magistrale in una qualunque delle classi di lauree di possibile equiparazione ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 luglio 2009, nonché ogni altro titolo di studio equipollente in base alla normativa vigente.

Riserve

Si specifica che il 20% dei posti è riservato al personale di ruolo del Ministero della salute in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2 del bando.

Selezioni

In base al numero delle domande pervenute, il Ministero si riserva la facoltà di effettuare una prova preselettiva. Questa consisterà in una serie di domande a risposta multipla su una o più delle materie oggetto della prova scritta sotto elencate e si svolgerà esclusivamente mediante l’utilizzo di strumentazione informatica e di tecnologia digitale, anche in sessioni consecutive non contestuali.

La procedura selettiva sarà articolata in:

  • una prova scritta di carattere teorico-pratico, da svolgersi esclusivamente mediante l’utilizzo di strumentazione informatica e di tecnologia digitale, anche in sessioni consecutive non contestuali;
  • una prova orale che potrà essere svolta in videoconferenza, garantendo comunque l’adozione di soluzioni tecniche che ne assicurino la pubblicità, l’identificazione dei partecipanti, la sicurezza delle comunicazioni e la loro tracciabilità, nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Per tutte le altre info a riguardo è opportuno consultare il bando.

 Concorsi Sicilia, opportunità anche nei Comuni: i bandi ancora attivi


Università di Catania