Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Ministero della Difesa: bando per 456 unità

Concorsi Ministero della Difesa: bando per 456 allievi marescialli presso l'Esercito, l'Aeronautica e la Marina Militare. Di seguito le info utili.

Concorso Ministero della Difesa per 456 Allievi Marescialli dell’Esercito, Aeronautica e Marina Militare. Il bando è finalizzato all’ammissione al 25° corso biennale (2022 – 2024) di 137 Allievi Marescialli dell’Esercito, 162 Allievi Marescialli della Marina Militare e 157 Allievi Marescialli dell’Aeronautica Militare. Per partecipare al concorso è necessario presentare domanda entro il 19 aprile 2022, data  di scadenza del bando.

I posti disponibili

Per i concorsi presso il Ministero della Difesa i posti totali sono 456 così ripartiti:

  • concorso pubblico per 137 Allievi Marescialli dell’Esercito;
  • concorso pubblico, per 162 Allievi Marescialli della Marina Militare suddivisi tra il Corpo Equipaggi Militari Marittimi e il Corpo delle Capitanerie di Porto;
  • concorso pubblico, per 157 Allievi Marescialli dell’Aeronautica Militare.

Concorso Ministero della Difesa: i requisiti

Possono partecipare al concorso per Allievi Marescialli coloro che sono in possesso dei requisiti di seguito riassunti:

  • essere cittadini italiani;
  • aver conseguito o essere in grado di conseguire entro il 2022 un diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale o quadriennale integrato da un corso annuale;
  • godere dei diritti civili e politici;
  • aver compiuto il 17° anno di età e non aver superato il giorno di compimento del 26° anno (per chi ha già prestato servizio militare limite si eleva a 28 anni);
  • avere, se minorenni, il consenso dei genitori o del genitore esercente la potestà o del tutore a contrarre l’arruolamento volontario nelle Forze Armate;
  • essere riconosciuti in possesso dell’idoneità psico–fisica e attitudinale al servizio militare incondizionato per l’impiego negli incarichi relativi al grado nonché nelle categorie e specialità di assegnazione previste nel ruolo Marescialli delle Forze Armate;
  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psico-fisica;
  • non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, o non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
  • se militare, non avere in atto un procedimento disciplinare avviato a seguito di procedimento penale che non si sia concluso con sentenza irrevocabile di assoluzione perché il fatto non sussiste o perché l’imputato non lo ha commesso;
  • non essere sottoposti a misure di prevenzione;
  • aver tenuto condotta incensurabile;
  • non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  • aver riportato esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool, per l’uso, anche saltuario od occasionale, di sostanze stupefacenti, nonché per l’utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico.

Domanda di partecipazione

Le domande di partecipazione dovranno pervenire attraverso i canali ufficiali entro il 16 aprile 2022 pena esclusione dal concorso. Ogni dettaglio sulla modalità è reperibile sul bando di concorso pubblicato sul sito del Ministero della Difesa.

 Concorso Polizia di Stato, bando per 1000 Allievi Vice Ispettori: i dettagli


Università di Catania