Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Marescialli Carabinieri 2022, bando per 671 posti: i dettagli

concorso marescialli carabinieri
Concorso Marescialli Carabinieri: pubblicato il bando per 671 allievi. Cosa occorre sapere per partecipare? Di seguito tutte le interessanti informazioni utili.

Concorso Marescialli Carabinieri: è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale numero 15 di giorno 22 febbraio, il nuovo bando volto all’ammissione al 12° corso triennale (2022-2025) di 671 allievi marescialli del ruolo ispettori dei Carabinieri.

Si esplicita che, tra questi, 134 posti sono riservati a particolari categorie in possesso dei requisiti richiesti, ovvero:

  • al coniuge e ai figli superstiti del personale delle Forze Armate (compresa l’Arma dei Carabinieri) e delle Forze di Polizia deceduto in servizio e per causa di servizio;
  • ai diplomati delle Scuole militari dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica;
  • agli assistiti dall’Opera nazionale di assistenza per gli orfani dei militari di carriera dell’Esercito italiano, dall’Istituto Andrea Doria per l’assistenza dei familiari e degli orfani del personale della Marina Militare, dall’Opera nazionale per i figli degli aviatori e dall’Opera nazionale di assistenza per gli orfani dei militari dell’Arma dei carabinieri.

 Enea, bando per l’assunzione di 60 figure: opportunità per diplomati e laureati


Concorso Marescialli Carabinieri: i requisiti

Non resta che concorrere per i  restanti 537 posti. Per ambire ad uno di questi occorrerà possedere alcuni specifici requisiti, ovvero:

  • cittadinanza italiana;
  • età compresa tra 17 e 25 anni;
  • diploma di maturità (anche conseguito al termine dell’A.S. 2021/2022);
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna o con il beneficio della non menzione;
  • non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi e non trovarsi in situazioni comunque incompatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato di maresciallo dell’Arma dei carabinieri;
    essere in possesso di condotta incensurabile;
  • non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di polizia per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneità psico-fisica e mancato superamento dei corsi di formazione di base di cui all’art. 957, comma 1, lettera e-bis del Codice dell’Ordinamento militare;
  • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
    se militari nel caso di procedimento penale per delitti non colposi, precedentemente instaurato nei loro confronti e non concluso con sentenza irrevocabile di assoluzione;
  • non essere sottoposti a conseguente procedimento disciplinare in corso di definizione.

Si precisa che potranno partecipare all’interessante concorso anche i militari dell’Arma che ricoprono il ruolo di sovrintendenti e appuntati e carabinieri (compresi i forestali). Selezione aperta, infine, anche agli allievi carabinieri che:

  •  siano idonei al servizio militare incondizionato;
  • abbiano conseguito o siano in grado di conseguire, al termine dell’anno scolastico 2021 /2022, il diploma di istruzione secondaria di secondo grado.

Le prove

Per ambire ad ottenere uno dei posti messi a disposizione occorrerà affrontare e superare diverse prove.

In primo luogo ci sarà una prova preliminare (dalla durata di 60 minuti) che prevede 100 quesiti di cultura generale, logica, informatica, ragionamento verbale, conoscenza di una lingua straniera a scelta tra il francese, l’inglese, lo spagnolo e il tedesco.

Seguiranno le prove di efficienza fisica. In cosa consistono? I candidati dovranno svolgere esercizi quali il salto in alto, la cosa 1000 metri piani e i piegamenti sulle braccia.

La prova scritta di conoscenza della lingua italiana, poi, prevede 6o quesiti a risposta multipla che accerteranno:

  •  la padronanza linguistica attraverso l’accertamento della conoscenza delle strutture fondamentali della lingua  quindi: ortografia, morfologia, sintassi, lessico e semantica
  • delle abilità di ragionamento verbale induttivo con in aggiunta la capacità di comprensione di un testo scritto cioè quella capacità di saper leggere e comprendere testi di diversa natura, cogliendo le implicazioni e le sfumature di significato proprie di ciascuno di essi

La prova orale, infine, durerò 30 minuti e verterà casualmente su argomenti tratti dalle seguenti materie:

  • Storia contemporanea;
  • Geografia;
  • Costituzione e cittadinanza italiana.

Concorso Marescialli Carabinieri: come presentare domanda?

La domanda dovrà essere inoltrata esclusivamente on-line entro e non oltre il prossimo 24 marzo 2022, cliccando sulla specifica sezione dei concorsi del sito istituzionale dell’Arma dei Carabinieri.

Si esplicita che l’accesso alla piattaforma dovrà essere effettuata tramite Spid o Cns, con il possesso inoltre di un indirizzo PEC.