Lavoro, stage ed opportunità

PNRR, via a maxi selezione di 1.000 esperti: figure ricercate e scadenze

PNRR
PNRR: Regioni e Province Autonome chiamate a formare la "task force dei 1.000". Ecco tutto quel che occorre sapere sulla maxi selezione di esperti.

Nell’ambito del Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza (PNRR), è stata messa a punto una maxi selezione: tante, dunque, sono le assunzioni previste. Di fatto sono stati resi pubblici, sul portale inPA, gli avvisi per il conferimento di 1.000 incarichi di collaborazione a professionisti ed esperti.

Compito di quella che viene chiamata dal Ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, la “task force dei 1.000”, è di “sostenere le amministrazioni territoriali nelle attività di semplificazione, nel recupero dell’arretrato e nel miglioramento dei tempi effettivi di conclusione delle procedure”.


Lavoro Catania, dalla Rinascente a MediaWorld: le posizioni aperte


Selezione PNNR:  le figure ricercate

Ben 1.000 tra geometri, statistici, informatici, agronomi, geologi, biologi, fisici, chimici, architetti, ingegneri ed esperti giuridici, digitali e gestionali andranno a supporto delle Regioni del Sud (circa il 40%) e del Centro-Nord (il 60%) per tre anni. Come spiegato da Brunetta, “supporteranno le amministrazioni locali nella gestione delle procedure complesse, dagli appalti alle autorizzazioni ambientali, e accelerare l’attuazione dei progetti e degli investimenti. Ma quali sono le figure ricercate nei bandi che riguardano, tra le altre regioni, anche la Sicilia?

  •  105 ingegneri civili;;
  • 41 ingegneri gestionali;
  • 37 ingegneri energetici;
  • 24 ingegneri chimici;
  • 94 ingegneri ambientali;
  • 71 geologi;
  • 9 esperti tecnici in appalti;
  • 66 esperti nella gestione e nel monitoraggio di processi complessi;
  • 22 esperti in ambiente;
  • 80 esperti giuridici;
  • 83 esperti amministrativi;
  • 13 chimici o fisici;
  • 22 biologi;
  • 6 avvocati esperti in diritto ambientale;
  • 79 architetti;
  • 23 agronomi.

Le scadenze utili

Ci si potrà candidare, dopo aver consultato i bandi facilmente reperibili sulla Gazzetta Ufficiale n. 284 del 29 novembre, entro e non oltre le 14:00 del prossimo lunedì, 6 dicembre.

Le figure ricercate, che saranno selezionate in base al curriculum (o tramite colloquio se dovessero pervenire candidature pari al quadruplo delle figure richieste), avranno un responso entro la fine del mese: gli incarichi, infatti, partiranno dall’1 gennaio.