Catania

Etna, spettacolare eruzione: nube eruttiva alta 9 km

Foto di Boris Behncke
Ennesimo parossismo registrato dalla tarda serata di ieri. L'Etna, infatti, non cessa la propria attività vulcanica. Di seguito il comunicato dell'Ingv.

L’Etna non cessa la sua attività stromboliana con l’ennesimo parossismo, ricoprendo ancora una volta di cenere tutto il territorio che comprende Catania e dintorni. Tuttavia, l’Istituto Nazionale di Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha comunicato che a partire dalle ore 18 circa, dalle telecamere di sorveglianza si è osservato che l’attività stromboliana del Cratere di Sud-Est è passata gradualmente a fontana di lava.

Sulla base del modello previsionale, la nube eruttiva ha raggiunto un’altezza di circa 9 km s.l.m., disperdendosi in direzione Est-Nord-Est. Inoltre, a partire dalle ore 18:30, è stata osservata l’apertura di una bocca eruttiva sull’alto versante orientale del Cratere di Sud-Est che ha prodotto attività esplosiva e un flusso lavico che si è propagato in direzione Est.

Inoltre, durante la notte e le prime ore dell’alba l’Ingv ha registrato una debole attività vulcanica. Non si registrano danni e l’Aeroporto di Catania al momento rimane attivo.

Rimani aggiornato