Attualità

Vaccini anti-Covid, cambia il calendario: ecco le 6 categorie a rischio

vaccino Covid
Foto d'archivio.
Cambia il calendario della campagna vaccinale contro il Covid-19: verranno introdotte sei categorie di rischio. Ecco chi lo riceverà prima.

Il calendario della campagna vaccinale subirà delle notevoli modifiche, introducendo sei categorie di rischio, alle quali verranno somministrate con priorità le dosi nella seconda fase. Il documento con il nuovo piano vaccinale è stato oggetto dello studio del Comitato di Bioetica e dovrà adesso essere sottoposto alla discussione in Conferenza Stato-Regioni. Vediamo, quindi, il nuovo calendario della campagna di vaccinazioni contro il Covid-19.

Calendario vaccinale: le sei categorie con priorità

Come accennato, quindi, si prevede di stabilire sei categorie, che durante la seconda fase della campagna di vaccinazione riceveranno le dosi con priorità. Le categorie sono state così disposte:

  1. comprenderà i soggetti “estremamente vulnerabili” per particolari patologie, a prescindere dall’età, e, cioè, con malattie pregresse correlate a un più alto tasso di letalità per Covid. Tra queste rientrano le malattie respiratorie, cardiocircolatorie, condizioni neurologiche e disabilità, patologie oncologiche, sindrome di Down, diabete e problemi endocrinologi seri, fibrosi cistica, malattie renali, malattie autoimmuni, malattie epatiche, cerebrovascolari, trapianto di organo solido, grave obesità;
  2. persone tra 75 e 79 anni;
  3. persone tra 70 e 74 anni;
  4. persone con rilevante rischio clinico tra i 16 e i 69 anni;
  5. persone tra 55 e 69 anni senza patologie a rischio;
  6. persone tra i 18 e i 54 anni senza particolare rischio clinico.

Le persone appartenenti alle prime cinque categorie riceveranno i vaccino a tecnologia mRna, mentre algi altri sarà somministrato il vaccino di AstraZeneca. Il Piano nazionale vaccinazioni per Covis-19 tiene conto, per quanto riguarda le priorità, anche della disponibilità dei vaccini.