Attualità

Bonus occhiali da 50 euro: i requisiti per richiederlo

occhiali
Bonus occhiali: il governo ha varato una misura economica ad hoc per l'acquisto di materiale oftalmico. A chi sarà riservato? E quali sono i requisiti?

Bonus occhiali: il 2021 porta con sé una ventata carica di novità. Tralasciando le misure necessarie affinché i contagi da Coronavirus non risalgano a livelli insostenibili, il Governo ha lavorato in questi mesi a molteplici aiuti, da offrire nel 2021 alle famiglie con un ISEE non elevato per aiutarle in alcune spese importanti.

Tra di questi figura anche un aiuto da parte dello stato per l’acquisto di materiali oftalmico. Ma non solo: tecnologia, acqua, mobili e trasporti, il Governo nel 2021 cercherà di non lasciare quasi nessun ambito indietro, fornendo degli aiuti destinati a chi non potrebbe sostenere la spesa in modo del tutto autonomo. Ma quali sono questi bonus, e chi vi può accedere?

Bonus occhiali: i requisiti

Primo tra tutti, peraltro novità assoluta tra quelle approvate, è l’aiuto all’acquisto, per famiglie meno abbienti, di materiale di natura oftalmica: ben 5 milioni di euro assegnati ad un fondo, denominato “tutela vista”, per il triennio 2021-2023. Destinatari sono quei nuclei familiari il cui ISEE non supera i 10mila euro annui: a loro sarà assegnato un voucher da 50 euro, una tantum, atto all’acquisto di occhiali o lenti a contatto.

Gli altri bonus in arrivo

Ma non si finisce qui: tra i nuovi bonus, due sono dedicati alla tecnologia. Si tratta del “bonus TV”, riservato alle famiglie il cui ISEE non supera i 20mila euro e che consiste in un voucher valutato fino ai 50 euro valido per l’acquisto di una TV che sia di ultima generazione. Arriva anche il “bonus smartphone”: per i nuclei familiari con ISEE a meno di 20mila euro, ad un solo membro verrà concesso in comodato d’uso un dispositivo elettronico, dotato di Internet e due abbonamenti a organi di stampa.

Aiuti da parte del Governo per chi acquista nuovi mobili: nel giro di 10 anni possono essere detratte fino alla metà delle spese sostenute, per un massimo di 16mila euro. Non si dimentichino i trasporti: attivato un bonus per le bici cargo, con un credito d’imposta concesso fino al 30%, circa 2.000 euro al massimo.

Si passi, infine, all’acqua: verranno investiti circa 20 milioni per aiutare economicamente chi sostituirà rubinetti e articoli sanitari in casa propria, con voucher fino a 1000 euro. Aiuti anche per chi decide di acquistare ed installare un sistema di filtraggio dell’acqua in casa propria: il credito d’imposta sarà fissato fino al 50% della cifra spesa.


Bonus 2020: tutti gli incentivi ancora attivi