Cronaca

Escursionista disperso nei boschi dell’Etna: salvo grazie all’unità cinofila Halma

halma
Il prezioso ausilio del cane Halma ha permesso, dopo poche ore, di individuare il quarantaduenne disperso nei boschi di Ragalna.

I militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi hanno individuato e tratto in salvo un quarantaduenne di Pedara che si era smarrito nei boschi del Demanio Forestale Filiciusa Milia in Ragalna.

Nel corso di una passeggiata lungo le pendici dell’Etna in compagnia del proprio padre, il pedarese, soggetto da un disturbo del neurosviluppo, si era allontanato facendo perdere le proprie tracce. Il genitore ha quindi chiesto l’intervento dei militari delle Fiamme Gialle e due pattuglie si sono recate tempestivamente sul posto.

Con l’ausilio dell’unità cinofila Halma ed in collaborazione con i volontari del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, i finanzieri hanno quindi iniziato le ricerche, rese difficili sia dal territorio impervio sia dalle condizioni del disperso.

L’ottima conoscenza della zona da parte degli operanti ed il prezioso ausilio dell’unità cinofila hanno permesso, dopo poche ore, di individuare il quarantaduenne, in buona salute anche se confuso, e di riaccompagnarlo presso i propri cari.