Altro

Concorso Inps 2020: le ultime novità sul bando

concorso inps 2022
Concorso Inps 2020: si attende la pubblicazione del bando per quasi 2000 assunzioni. Tutte le informazioni al momento disponibili su requisiti e prove.

Concorso INPS 2020


Concorso Inps 2020: sempre più persone sono in attesa della pubblicazione del bando di concorso che permetterà a circa 1800 persone di ottenere un posto di lavoro stabile nella sfera del settore pubblico. L’Inps è un’ottima opportunità per laureati e diplomati e – da sempre – i candidati sono moltissimi. Dopo lo slittamento della pubblicazione del bando, attesa per la fine del 2019, il presidente dell’ente Tridico ha assicurato che questo ci sarà e che la pubblicazione in Gazzetta avverrà nei primi mesi del 2020. Vediamo tutte le ultime novità.

Concorso Inps 2020: pubblicazione bando e assunzioni

I posti a disposizione saranno circa 1869: gli assunti andranno a coprire diverse posizioni, suddivisi sulla base dei requisiti richiesti e delle necessità legate anche ai pensionamenti derivati da Quota 100. I requisiti specifici si conosceranno solamente al momento della pubblicazione del bando in Gazzetta, tuttavia si presume che le posizioni aperte saranno riservate ai laureati. Non si esclude però che ci siano posizioni aperte per i diplomati. Tra le posizioni aperte è certo che ce ne saranno alcune riservate a consulenti sociali e di protezioni. Queste figure saranno principalmente dedicate ai servizi dedicati al Reddito di cittadinanza. Le assunzioni dovrebbero avvenire entro il 2020.

Concorso Inps 2020: come prepararsi alle prove

Fino alla pubblicazione del bando non si avranno notizie certe su cosa studiare e su come saranno articolate le prove. Quasi certo è che ci sarà una prova preselettiva, come per gli altri concorsi, considerato che il numero dei candidati sarà elevato. Questa – che servirà a valutare le capacità logiche dei candidati – servirà per una prima scrematura dei candidati. Dopo di che, toccherà alle prove vere e proprie: presumibilmente ci saranno una prova scritta e una orale, dove verranno valutate le competenze specifiche di ciascun candidato. Non mancheranno quesiti per l’accertamento delle competenza in lingua inglese e in informatica, come avvenuto per i bandi precedenti.

Si ricorda che informazioni certe e dettagliate si avranno solo al momento della pubblicazione del bando in Gazzetta.


Leggi: Concorsi pubblici 2020: tutti i bandi a cui partecipare