Catania

“AAA esperto del sindaco cercasi”: nuova offerta di lavoro al Comune di Catania

Un rapporto basato sulla "fiduciarietà" quello tra il sindaco e l'esperto del sindaco. Per candidarsi occorre una comprovata esperienza nel campo.

Il Comune di Catania è alla ricerca di una nuova figura: “l’Esperto del sindaco”. La Direzione risorse umane e organizzazione ha indetto un avviso informativo per selezionare la figura che si occuperà delle attività attinenti ai rapporti con il Consiglio Comunale, le Municipalità, le Istituzioni Locali e Regionali e Associazionismo.

Questi sono i compiti che dovrà svolgere il candidato quando affiancherà il sindaco nelle sue attività giornaliere. La selezione finale verrà effettuata proprio dal sindaco che sceglierà solo in base al curriculum professionale e all’esperienza maturata nel campo dal candidato. La selezione è aperta a chiunque ha i requisiti richiesti, ma non sarà redatta alcuna graduatoria di merito.

Quali sono allora i requisiti per candidarsi come esperto del sindaco?

Basterà avere “idonea esperienza nelle materie oggetto dell’incarico” e aver conseguito il diploma e/o la laurea. Non sono necessari studi specifici del settore né una laurea specialistica, ma solo comprovata esperienza. Secondo il bando pubblicato sul sito del comune, l’aspirante esperto del sindaco non dovrà però trovarsi in alcuna delle condizioni di inconferibilità, di incompatibilità e conflitto di interessi (anche solo potenziali) definite dalla normativa vigente. La domanda potrà essere presentata entro le 12 del 27 dicembre.

Ottima anche l’offerta economica del comune. L’incarico sarà conferito a tempo determinato all’esperto del sindaco per la durata di 12 mesi e per un compenso annuo di 25.700,76 euro. L’incarico potrebbe però cessare per qualsiasi causa in caso di cessazione del mandato del sindaco o se dovesse venir meno la “fiduciarietà” alla base del rapporto. Ricordiamo che il mandato viene conferito con nomina fiduciaria del sindaco. Il braccio destro del sindaco Salvo Pogliese dovrebbe essere quindi un professionista, scelto in base alle sue esperienze nel campo, e lo aiuterà nell’espletamento delle attività comunali per poco più di 2000 euro al mese.

Scarica il bando