Catania

Furti di rame sulla Catania-Catenanuova: treni fermi ai binari

I furti di rame nella notte hanno provocato la cancellazione di treni e disagi per i pendolari, che saranno costretti a usufruire dei bus sostitutivi messi a disposizione.

La linea ferroviaria tra Catania e Catenanuova dall’alba di stamane è stata interrotta a causa di furti di rame avvenuti nella notte, che hanno provocato disagi per i pendolari e fermato i treni.

La circolazione è stata interrotta alle 5, quando i tecnici della Rfi hanno verificato dei malfunzionamenti all’altezza di Motta Sant’Anastasia a causa di furti di rame avvenuti a causa di ignoti.

I treni vengono attestati nella stazione di Catenanuova, mentre nel frattempo le squadre di Trenitalia sono al lavoro per riparare il guasto e sbloccare la circolazione, anche se al momento i malfunzionamenti permangono.

In seguito è stato riprogrammato il servizio tra Catania e Catenanuova, con cancellazione di corse e l’attivazione di autobus sostitutivi. L’ultimo aggiornamento da parte di Rfi risale alle 09:30, quando si informa che permane sospeso il traffico ferroviario sulla tratta, fino alla fine dell’ultimazione dei lavori. Nel frattempo i pendolari possono usufruire di tre bus sostitutivi.

“L’asportazione di rame non comporta – viene specificato sul sito di Trenitalia – problemi di sicurezza alla circolazione dei treni, ma solo rallentamenti e ritardi. La sottrazione del materiale, infatti, provoca l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie in uso nella gestione del traffico ferroviario, con arresto immediato dei treni”.