Catania

Catania, partono i lavori ai solarium: a rischio piazza Europa

Iniziano i lavori per la costruzione della piattaforma di Ognina. A rischio, per mancanza di sponsor, il solarium di piazza Europa.

L’estate è alle porte e iniziano i lavori per la costruzione dei due solarium del Lungomare di Catania, che si spera possano essere fruibili già nel mese di giugno. Se per il solarium di Ognina, quello di fronte all’ex Nautico, sembra che tutto l’iter della gara per la costruzione sia andato a buon fine, non sembra essere lo stesso per la piattaforma da realizzare in piazza Europa che, a causa del dissesto economico della città della mancata risposta di sponsor privati, potrebbe riscontrare qualche difficoltà.

Come riportato dal quotidiano La Sicilia, l’iter della gara di costruzione per quest’anno e del prossimo del solarium di Ognina è andata a buon fine per quest’anno e con la copertura delle risorse (104mila euro con ribasso del 37%) ricavate dalla tassa di soggiorno. Diversa la situazione per il solarium di piazza Europa dove all’avviso pubblico di due anni con la proroga di altri due per la gestione della piattaforma non è pervenuta nessuna proposta.

“Il termine per presentare le proposte resta aperto ai privati interessati fino alla prima fase di maggio – spiega l’assessore con delega al Mare, Fabio Cantarella – perché dopo sarebbe troppo tardi e non faremmo in tempo, c’è la possibilità di gestire il bar e altre attività per due stagioni prorogabili per altre due, dunque riteniamo che ci sia la possibilità di aggiudicare i lavori”.

Alla passerella per disabili di San Giovanni li Cuti provvederà direttamente il Comune. L’unica incognita, di conseguenza, per l’estate del capoluogo etneo rimane piazza Europa. Sembra, infatti, che la programmazione dei lavori per Ognina con un estensione di 1600 metri quadrati, e le tre spiagge libere, gestione affidata all’impresa “Fraggetta Giuseppe” nel primo dei due anni di proroga, continua nei tempi prestabiliti.