Catania

Terremoto, turisti annullano prenotazioni, Pogliese: “Danno enorme per il territorio”

Il sindaco di Catania, Salvo Pogliesem ha denunciato lo stato di allarmismo che sta aggiungendo un ulteriore danno economico alle zone già colpite dal sisma dell'Etna. Il sindaco parla di "sensazionalismo" e invita alla sobrietà i giornali.

Stiamo vivendo una situazione difficile, dopo il terremoto – ha scritto Salvo Pogliese su Facebook – ma purtroppo certe cose scritte in maniera leggera ed esasperata stanno producendo, come effetto collaterale, quello di rappresentare una situazione lontana dalla realtà che spaventa chi, a differenza di noi, non conosce l’Etna“.

Il sindaco parla chiaramente di sensazionalismo, che allontana i turisti e li porta a disdire “le prenotazioni fatte anche in zone che nulla hanno a che vedere con quella colpita dal terremoto, aggiungendo danno a danno […]. Il sensazionalismo produce titoli per i giornali e per i telegiornali ma sta creando un danno enorme per il nostro territorio, già provato”.

L’Etna è un vulcano da sempre attivo e costantemente monitorato – continua –. Le strutture turistiche operanti nei versanti Sud e Nord sono regolarmente funzionanti, le strade di accesso sono aperte e non sono mai state coinvolte né con l’eruzione né con il sisma […], il programma che come Comune di Catania abbiamo realizzato per il 30 e il 31 è confermato con i due concerti di piazza […]“.

Pogliese ha poi concluso invitando la popolazione ad aiutare i commercianti operanti nei diversi settori e ad evitare catastrofismi ed esagerazioni, che provocano solo ulteriore danno alle zone già messe alla prova dal sisma.