Attualità

Lavoro, sale il tasso di disoccupazione: meno contratti a tempo indeterminato

È di nuovo in aumento la disoccupazione, diminuiscono i posti di lavoro a tempo indeterminato e aumentano quelli a termine.

Nel mese di settembre si è registrato un calo del numero degli occupati, dopo l’aumento del mese di agosto. Il calo corrisponde allo 0,1% e il tasso di occupazione si ferma al 58,8%.

L’Istat spiega che l’aumento della disoccupazione si distribuisce in maniera omogenea tra tutte le fasce di età e le componenti di genere. Il tasso di disoccupazione sale a quota 10,1%, mentre quello giovanile arriva al 31,6%. L’occupazione maschile risulta essere in condizioni migliori rispetto a quella femminile, e per quanto riguarda l’età, si registra una diminuzione degli occupati sotto i 50 anni e un aumento degli over 50.

Sul fronte della tipologia dei contratti, nell’ultimo mese sono diminuiti i posti di lavoro a tempo indeterminato. Si stima una diminuzione di 77 mila dipendenti permanenti, a fronte dell’aumento sia dei contratti a termine (27 mila in più), sia di quelli indipendenti (16 mila in più).

Bisogna evidenziare che le restrizioni ai contratti a termine disposte dal decreto Dignità sono diventate operative dal primo novembre, quindi nei mesi trascorsi potrebbe esserci stata stata una corsa delle aziende a prorogare i contratti a termine con le vecchie regole vigenti.

Da TWITTER

#revengeporn: condividere online foto intime del partner è #reato https://catania.liveuniversity.it/2019/10/18/revenge-porn-legge-reato/

#università di #catania: la storia dell'ateneo più antico in #sicilia. Buon compleanno @unict_it @uni_ct ! https://catania.liveuniversity.it/2019/10/19/storia-sicilia-fondazione-unict/ di @liveunict

Load More...