Catania

Catania, zona industriale: in arrivo nuovo istituto di microelettronica

Sono 40 i milioni di euro destinati alla realizzazione della struttura: nella zona industriale di Catania sorgerà un nuovo istituto di microelettronica.

Arriva l’ok per il nuovo istituto di microelettronica nella zona industriale di Catania: il Comune, tramite il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore alle attività produttive Ludovico Balsamo, ha ha fatto sapere di aver rilasciato tutte le autorizzazioni per una nuova sede indirizzata all’Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi. 

La nuova sede, cofinanziata dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dalla Regione Siciliana, sorgerà nella XVI Strada, a Pantano d’Arci. L’investimento per costruire nuovi laboratori ammonta a circa 40 milioni di euro: tre saranno gli anni che serviranno per la realizzazione della struttura e per il potenziamento della strumentazione scientifica necessaria per l’attività del Cnr.

Oltre all’importanza di un laboratorio di alta tecnologia a Catania con microscopi elettronici di altissima precisione, la costruzione della nuova sede potrebbe avere importanti ricadute occupazionali specialistiche per il distretto dell’hi tech.