Catania

Case fatiscenti e affitti in nero a studenti: fioccano segnalazioni a Catania

Stando ai controlli effettuati in città e nell'hinterland, sarebbero stati evasi più di 350 mila euro.

Oltre 350.000 euro. A tanto ammonta la cifra, evasa fiscalmente dai proprietari e locatari di immobili ad uso abitativo e commerciale, che tramite le 14 segnalazioni trasmesse alla Guardia di Finanza e all’Ufficio delle Entrate, andrà restituita, assieme alle dovute sanzioni pecuniarie.

Edifici fatiscenti, tasse non pagate, addirittura contratti di locazione registrati all’Agenzia delle Entrate con un importo, falso, minore. Questo è ciò che viene fuori dall’indagine, condotta dalla polizia, per tutta Catania e nell’hinterland catanese. Più nel dettaglio, queste case venivano affittate a studenti, alcuni dei quali vivevano da anni senza alcun contratto.

Alcune di queste case, tra l’altro, venivano affittate, senza alcun genere di contratto, ad un alto prezzo per delle condizioni misere, oltre che pericolose: è il caso di un edificio fatiscente in via Santissima Trinità, dove il proprietario affittava in nero, tramite facebook, cinque stanze agli universitari, facendosi pagare 120 euro a testa per una doppia e 170 per una singola, in un palazzo con gravi anomalie agli impianti elettrici e, peggio, diversi danni strutturali. Il palazzo, adesso sarà soggetto ai controlli dell’Ufficio Incolumità di Catania.

Non scandalizzano solo le condizioni di vita, ma persino la durata dell’evasione: tramite le indagini, la Polizia ha scoperto un’evasione fiscale in un immobile in via Pensavalle durata 23 anni, dal 1995, con dichiarati 180 euro dei 600 realmente versati. Scoperto, inoltre, l’affitto totalmente in nero di un’officina a Misterbianco.

E ancora: affitti in nero pagati per moltissimi anni, come nel caso della via Furnari, dove gli affittuari pagavano in nero da circa trent’anni; seguono il Villaggio Sant’Agata, dove gli affitti sono stati pagati in questa modalità per 10 anni, infine altre vie di Catania (via Bummacaro, via De Amicis, via Santa Maria delle Salette e via Gramignani), dove l’affitto in nero è perdurato per circa 4 anni.