Ricerca

Il livello d’istruzione dipende dal DNA? I risultati di uno studio internazionale 

Il diverso livello di istruzione raggiunta potrebbe dipendere anche dal nostro Dna: a dirlo è stata una ricerca condotta a livello internazionale

Un gruppo di ricerca internazionale, composto anche da ricercatori dell’Università del Colorado a Boulder e dell’University of Southern California, ha identificato più di 1.200 varietà geniche connesse al livello scolastico.

Si tratta di un lavoro che costituisce uno dei più grandi studi di genetica finora condotti: il campione utilizzato per la ricerca ha visto oltre 1,1 milioni di partecipanti, originari da più di 15 nazioni. I risultati hanno permesso di identificare un “punteggio poligenico” che consente di spiegare più dell’11% delle variazioni del grado di istruzione raggiunto dai vari individui.

Secondo gli autori dello studio pubblicato su “Nature Genetics”, i risultati ottenuti aprono nuovi orizzonti sul ruolo della genetica nell’influenza di comportamenti umani complessi. Il Social Science Genetic Association Consortium ha condotto un lavoro di meta-analisi quantitativa durato due anni e avente come obiettivo quello di studiare informazioni genetiche e questionari, prendendo in considerazione il numero di anni scolastici portati avanti dai soggetti campione (europei e tutti con un’età al di sopra dei trent’anni). Le informazioni sono state ottenute da 71 banche dati, compresa la Biobank britannica e l’azienda di test del Dna 23andMe.

Le varianti geniche identificate alla fine dello studio sono ben 1.271ma, come sottolineano gli esperti, queste da sole hanno uno scarso valore predittivo. Dire, infatti, che il risultato della ricerca è “l’identificazione dei geni dell’istruzione” sarebbe un errore. Se si combinano tra loro le 1.271 varianti è possibile spiegare appena il 4% delle variazioni del livello d’istruzione tra gli individui. Quando invece si prendono in considerazione tutte le varianti misurate attraverso il genoma, il nuovo punteggio poligenico è risultato predittivo del 11-13% delle variazioni in anni scolastici conseguiti.

Bisogna, tuttavia, tenere sempre in considerazione che tra geni e ambiente esiste una relazione molto complessa. Dunque, avere un punteggio poligenico basso non significa necessariamente che si raggiungerà un livello di istruzione basso, dal momento che anche la singola volontà, la famiglia e il livello economico influiscono molto di più rispetto al Dna.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.