Lavoro, stage ed opportunità

Lavoro, concorso Corte dei Conti: disponibili 25 posti di referendiario

La Corte dei conti ha indetto un bando di concorso, per titoli ed esami, per 25 posti di Referendario.

La corte dei conti organo dello Stato, con funzioni giurisdizionali e amministrative di controllo e vigilanza in materia fiscale sulle entrate e spese pubbliche all’interno del bilancio dello stato, ha indetto un bando per 25 posti di referendario. I vincitori del concorso, che conseguiranno la nomina di Referendari, saranno assegnati alle Sezioni e alle Procure regionali della Corte dei conti, escluse quelle con sede a Roma, e dovranno permanere, per almeno cinque anni, nell’ufficio di prima assegnazione.

Vediamo quali sono i requisiti per accedere al bando. Possono partecipare al concorso le seguenti categorie:

  • i magistrati ordinari nominati a seguito di concorso per esame, che abbiano superato il prescritto tirocinio conseguendo una valutazione positiva di idoneità;
  • gli avvocati dello Stato e i procuratori dello Stato alla seconda classe di stipendio;
  • i magistrati militari di tribunale e i magistrati amministrativi;
  • gli avvocati iscritti nel relativo albo professionale da almeno cinque anni;
  • i dipendenti di ruolo delle amministrazioni pubbliche; i dipendenti dei due rami del Parlamento e del Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, i funzionari degli organismi comunitari, i militari appartenenti al ruolo ufficiali (ovvero, trattasi di soggetti assunti attraverso concorsi pubblici, muniti della laurea in giurisprudenza, conseguita al termine di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni, con qualifica dirigenziale o appartenenti alle posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea con almeno cinque anni di anzianità di servizio);
  • il personale docente di ruolo delle Università, i ricercatori, confermati o che abbiano conseguito l’abilitazione scientifica nazionale in materie giuridiche, con almeno tre anni di anzianità di servizio.

Dei 25 posti messi a concorso, si precisa che 5 sono riservati ai candidati appartenenti alle categorie indicate, in possesso oltre che del diploma di laurea in giurisprudenza, anche del diploma di laurea in scienze economico-aziendali o in scienze dell’economia o di altro titolo di studio equipollente ed equiparato.

L’esame consisterà in quattro prove scritte e una orale sulle materie quali diritto civile e diritto commerciale, con riferimenti al diritto processuale civile; diritto costituzionale e diritto amministrativo; contabilità pubblica, scienza delle finanze e diritto finanziario; prova pratica riferita alle funzioni della Corte dei conti; diritto internazionale e diritto dell’Unione Europea; diritto regionale e degli enti locali; diritto tributario e diritto pubblico dell’economia; diritto penale e diritto processuale penale; politica economica; controllo delle aziende e delle amministrazioni pubbliche; statistica economica; lingua straniera scelta tra inglese, francese, tedesco o spagnolo.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro il giorno 30 aprile 2018, esclusivamente per via telematica, accedendo al sito www.concorsionline.corteconti.it