Attualità Società Sport

Il Giro d’Italia in Sicilia con due tappe tra Cefalù e arrivo sull’Etna

Cefalù ed Etna, le due mete sicule della centesima edizione del Giro d’Italia.

Colombian Nairo Quintana competes during the uphill time trial in the 19th stage of the 97th Giro d'Italia, Tour of Italy, cycling race from Bassano del Grappa to Cima Grappa on May 30, 2014 in Cima Grappa (Crespano del Grappa) . AFP PHOTO/LUK BENIES        (Photo credit should read LUK BENIES/AFP/Getty Images)

La corsa rosa, dopo il giro iniziale in Sardegna, approderà nell’isola siciliana con due tappe molto importanti. I ciclisti partiranno, infatti, da Cefalù e dovranno raggiungere l’Etna, il loro traguardo siculo. Non è la prima volta che Cefalù entra a far parte del Giro d’Italia, già nell’edizione dello scorso 2008 era stata designata come meta per la partenza dei corridori. Il traguardo sull’Etna invece potrebbe essere considerato come un primo pronostico per designare il probabile vincitore del Giro d’Italia per il 2017.

RcsSport – La Gazzetta dello Sport anche quest’anno organizzano la corsa ciclistica che verrà presentata il 25 ottobre 2016 a Milano, ma la data d’inizio di uno degli appuntamenti italiani sportivi più importanti è fissata per il 5 maggio del prossimo anno. Come anticipato, l’inizio del giro avverrà per la terza volta nella storia in Sardegna con tre percorsi: Alghero-Olbia (203 km); Olbia-Ortolì (208 km) e Tortolì-Cagliari (148 km).

Le tre tappe iniziali saranno seguite dall’arrivo in Sicilia che, dopo 5 anni d’assenza, ritorna dunque a far parte del Giro proprio nel centesimo anniversario della Gara. La data d’arrivo dei ciclisti nell’Isola è stata fissata per il 9 maggio 2017, giorno in cui da Cefalù (Palermo) si dovrà raggiungere il Rifugio Sapienza sull’Etna. La città di Palermo ritorna a gareggiare dopo 9 anni dall’ultima volta in cui fu sede del cronosquadre d’avvio.  Alla prima tappa farà seguito il secondo percorso siciliano, fissato per il 10 maggio, Pedara (Catania)-Messina, in onore di Vincenzo Nibali. 

A proposito dell'autore

Agrippina Alessandra Novella

Classe '92 . “Caffè, libri e tetris di parole”, ha definito la vita così, perché sono queste le tre cose che non devono mai mancarle. Legge da quando ha scoperto che i libri le fanno vivere più vite e sin da piccola scrive ovunque, perché le cose quando si scrivono rimangono. Cresciuta a Mineo è rimasta affascinata dagli scrittori che ivi hanno avuto i natali: Paolo Maura, Luigi Capuana e Giuseppe Bonaviri. Laureata in Lettere Classiche, presso l’Università di Catania, attualmente studia Italianistica all'Alma Mater di Bologna. Redattrice e proofreader per LiveUniCT e membro FAI.