Altro Attualità Scienze Umanistiche Scuola Università di Catania

SCUOLA – Nuova classe di concorso per l’insegnamento dell’Italiano L2

scuola l2 italiano

Considerando la portata del fenomeno immigrazione nel nostro Paese, che conta circa 800mila figli di immigrati all’interno del contesto scolastico, l’insegnamento dell’Italiano visto come L2 (seconda Lingua) o LS (Lingua Straniera) risulta sempre più indispensabile.

Ad oggi, esistono infatti certificazioni come il DITALS o veri e propri corsi di laurea che permettono di affinare queste capacità di insegnamento e porre queste figure come fondamentali in ambito scolastico e, più in generale, nell’istruzione in sé. Tuttavia, è solo adesso che, finalmente, la figura dell’insegnante di Italiano L2 viene ufficialmente riconosciuta nel settore pubblico. Infatti, attraverso una petizione online che ha raggiunto oltre settemila firme, il Consiglio dei Ministri ha approvato la costituzione di una nuova classe di concorso per l’insegnamento della lingua italiana ai cosiddetti “alloglotti”, ovvero parlanti una lingua diversa dall’italiano. Oltre a una nuova classe di concorso, è stato chiesto da parte degli interessati un riconoscimento ufficiale di tale professione e una certificazione univoca che sia in grado di attestare tutte le qualifiche acquisite in materia.

A proposito dell'autore

Elide Barbanti

Nata a Prato il 27 Giugno del 1993, trascorre l'infanzia e l'adolescenza tra scaffali di libri e biblioteche e sviluppando un vivo interesse per la scrittura, specialmente quella giornalistica. Nel 2012, si trasferisce in Sicilia immatricolandosi al CdL di Lingue e Culture Europee, Euroamericane e Orientali presso la Facoltà di Scienze Umanistiche a Catania. L'anno successivo, decide di reimmatricolarsi presso la S.D.S di Lingue e Letterature Straniere a Ragusa al CdL di Mediazione Linguistica e Interculturale, dove attualmente studia lingue orientali.

Università di Catania