In Copertina Università in pillole

Migliori università Professioni Sanitarie: la classifica Censis 2022/23

professioni sanitarie
Migliori università Professioni Sanitarie: quali sono i migliori Atenei? Stilata la classifica Censis che stabilisce quali sono le migliori università.

Migliori università Professioni Sanitarie: come ogni anno, il Censis ha stilato la classifica che stabilisce quali sono i migliori Atenei in base al corso di laurea, una classifica molto utile per coloro i quali vorranno immatricolarsi ai corsi di proprio interesse. Di seguito, la classifica che riguarda Professioni Sanitarie, uno dei settori più ambiti, tenendo conto di 2 parametri: progressione di carriera e rapporti internazionali, la cui media dei due punteggi darà vita alla classifica basata su un punteggio generale. Le classifiche includono tutti i tipi di Atenei, statali e non.

Migliori università Professioni Sanitarie: Atenei Statali

Considerando le lauree triennali, per quanto riguarda la situazione degli Atenei Statali nella classifica generale, a guadagnarsi il primato per Professioni Sanitarie è l’Università di Modena e Reggio Emilia, con il punteggio di 109,5. Segue Udine con 103,5, mentre ad occupare il terzo gradino del podio è l’Ateneo di Padova a quota 102,5 punti. Il primo Ateneo del Sud Italia è Foggia, al quindicesimo posto con 88 punti. Chiudono la classifica l’Università del Molise con il punteggio di 72 e l’Università di Catanzaro con 71,5.

Situazione diversa per la classifica basata sulle lauree biennali. In testa alla classifica troviamo l’Università “Foro Italico” di Roma con 100,5 punti, seguita da Perugia con 97,5 e dall’Ateneo di Padova, l’unico a mantenere la stessa posizione delle lauree triennali, con un punteggio di 96,5. A chiudere la classifica, l’Università “Federico II” di Napoli con 67,5 punti e l’Università del Salento con un punteggio di 71.

Se si considera, invece, la classifica delle lauree triennali basata sui rapporti internazionali, che comprende la mobilità di studenti in uscita, le università ospitanti e il numero di studenti stranieri iscritti, ad occupare i primi tre posti della classifica troviamo due Atenei già presenti nella classifica generale con una outsider: l’Università di Modena e Reggio Emilia è sempre al primo posto con un punteggio di 110, segue l’Ateneo sardo di Sassari con 106 mentre al terzo posto troviamo l’Università di Udine con 103 punti. Sardegna protagonista della classifica, con un altro Ateneo nella top 5, l’Università di Cagliari che si colloca al quarto posto con 101 punti.  Scenario difficile per il sud con ben 3 Atenei nelle ultime tre posizioni, Catanzaro con 68 punti, Bari con 67 e Messina con 66.

La classifica delle lauree biennali vede al comando l’Università “Foro Italico” di Roma con un punteggio di 110 punti, a pari merito con la “Ca’ Foscari” di Venezia che occupa la seconda posizione. Terzo posto per Bologna, a quota 101. In fondo alla classifica gli Atenei di Bari e del Salento, entrambi con 66 punti.

Analizzando l’altro parametro, quello sulla progressione della carriera, che include il tasso di persistenza tra il primo e il secondo anno, il tasso di iscritti regolari e il tasso di regolarità dei laureati, al comando della classifica delle lauree triennali c’è l’Università di Padova con 110 punti, seguita dall’Ateneo di Modena e Reggio Emilia a 109, che si mantiene sempre sui piani alti. Terzo posto per la “Ca’ Foscari” di Venezia a quota 108 punti. Gli Atenei di L’Aquila e del Molise chiudono la classifica con 70 e 66 punti.

Per quanto riguarda le lauree biennali, il primato appartiene all’Università “Tor Vergata di Roma” con un punteggio di 110 punti. Seguono, a pari merito, L’Aquila e Padova, a quota 109. Note liete per gli Atenei siciliani di Messina e Palermo, rispettivamente al quarto e al quinto posto con 106 e 105 punti. In fondo alla classifica, Milano Bicocca e Trento entrambe a 66 punti.

Migliori università Professioni Sanitarie: i dati di UNICT

L’Università di Catania oscilla tra posizioni basse e medio-basse, per quanto riguarda la classifica di Professioni Sanitarie. La classifica del punteggio generale, tenendo conto delle lauree triennali, vede il nostro Ateneo di casa al quartultimo posto, con 74 punti. Stesso piazzamento nella classifica basata sui rapporti internazionali, quella che vede l’Università etnea con lo score più basso, 69 punti, mentre più alto è il piazzamento nella classifica della progressione della carriera, dove Catania è a quota 79 e si colloca in una posizione medio-bassa.

Situazione che non differisce di molto se si considerano i corsi di laurea biennale. Il piazzamento dell’Ateneo di Catania si mantiene sempre sulla parte medio-bassa delle classifiche e anche in questo caso il punteggio più alto riguarda la progressione della carriera con 80 punti. Ben più basso è quello dei rapporti internazionali, con 69 punti, mentre nella classifica generale, Catania si colloca tra le ultime 6 posizioni, con 74,5 punti.

A proposito dell'autore

Dario Longo

Dario Cosimo Longo nasce a Catania il 6 febbraio 1995. Laureato in Scienze e Lingue per la Comunicazione e laureando in Comunicazione della Cultura e dello Spettacolo. Collabora con la testata LiveUnict da maggio 2022, è stato stagista presso la web TV d'Ateneo Zammù TV, tutor didattico per diversamente abili e con DSA con il CInAP ed educatore durante il Servizio Civile 2021/2022. È tra gli autori di un ebook sul quartiere Antico Corso di Catania e nutre un grande interesse per la scrittura. Appassionato di sport, musica, mobilità, beni culturali e turismo. Punta ad un futuro nel mondo della comunicazione e del turismo, ma con una porta aperta anche all'istruzione.