Attualità

Bonus finestre 2022: come funziona

Sono molti gli incentivi e i bonus messi a disposizione dal Governo: l'ultimo in arrivo è il bonus finestre 2022. Ecco di cosa si tratta.

Bonus finestre 2022: nuovo incentivo messo a disposizione da Governo per contrastare il caro vita che ha colpito molte famiglie italiane anche a causa della pandemia da covid. Per tale bonus vi saranno delle limitazioni e si dovranno soddisfare alcuni requisiti specifici.

Bonus finestre: di cosa si tratta

Questa agevolazione consiste nella detrazione fiscale da parte dell’importo speso per un tetto massimo di spesa che varia a seconda dell’intervento svolto. La peculiarità che riguarda questo bonus è da ricercare nella combinazione con uno dei tre bonus già noti, come Superbonus oppure Ecobonus. Questo vuol dire che, per usufruire di questo incentivo, è importante effettuare altri lavori di ristrutturazione presso la propria abitazione, alla quale deve essere affiancata la sostituzione delle finestre e/o degli infissi.

Gli interventi ammessi

Sul fronte degli interventi ammessi da questo bonus finestre è importante sapere che le spese ammesse comprendono il costo delle finestre o dell’infisso, la manodopera, la messa in sicurezza e tutte le lavorazioni che permettono di portare a compimento tale operazione.

Oltre alle finestre in questo bonus sono compresi tutti gli infissi, come porte, portoni blindati, persiane e altri strumenti, che hanno come obiettivo quello di migliorare il rendimento energetico di un’abitazione. Molto importante è anche la tipologia di intervento: affinché si possa usufruire di questo bonus è necessario che la lavorazione riguardi la sostituzione di una finestra o infisso già presente all’interno della propria abitazione.

A quanto ammonta la detrazione

A seconda del tipo di bonus che viene sfruttato e alle lavorazioni, anche le detrazioni subiscono delle variazioni sia per quanto riguarda gli importi che per le tempistiche di ottenimento.

Qualora si scelga di sfruttare il bonus ristrutturazione, è importa sapere che in questo caso la detrazione fiscali sono pari al 50% dell’importo che viene speso, per un tetto massimo pari a 96 mila euro. In questo caso le detrazioni saranno suddivise in dieci rate annuali dello stesso importo.

 Bonus benzina 2022: come funziona e in cosa consiste