Lavoro, stage ed opportunità

Poste Italiane assume, 25mila posti entro il 2024: i dettagli

Poste Italiane
Poste Italiane: via al maxi turnover, che vedrà circa 25mila nuove assunzioni entro il 2024. In realtà sono state aperte alcune posizioni: tutti i dettagli.

Poste Italiane: è partito l’iter che porterà, nel triennio compreso tra il 2022 e il 2024, ad un netto ricambio del personale appartenente all’azienda italiana dei servizi postali. Si prevedono ben 25mila assunzioni in totale. Per raggiungere tale obiettivo si punta persino a lanciare una vera e propria campagna di formazione all’impiego.

Nel frattempo, alcune posizioni sono state già aperte di recente e si sta avvicinando la scadenza per inviare le proprie candidature: in base all’impiego scelto, servirà dal diploma alla laurea, mentre alcune posizioni lavorative saranno aperte, momentaneamente, per determinate sedi e non a livello nazionale.

Poste Italiane: i percorsi di formazione

Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, il nuovo ricambio generazionale previsto in PI sarà caratterizzato da percorsi di mentoring e formazione. Per quanto riguarda il mentoring, e il coaching, si desidera l’interazione tra le quattro diverse fasce d’età presenti all’interno dell’organico degli uffici postali: in tal modo, la gestione della gran parte delle situazioni, da quelle più semplici a quelle più complesse a livello organizzativo, potrebbe ottenere ottimi risultati.

Secondo quanto spiegato da PI, si cercano fino a 230 mentors, che potranno preparare almeno il doppio degli allievi.

Per quanto riguarda il campo della formazione, Poste ha espresso il desiderio di collaborare sempre di più con gli Atenei, proponendo nel frattempo iniziative di employment branding. Entro il 2024, il direttivo di PI si è prefisso l’obiettivo di assumere 2mila nuovi consulenti finanziari, da aggiungere agli 8mila già presenti nell’organico, andando a raggiungere il totale di 10mila professionisti. Ma la formazione non sarà solo per i soggetti “esterni”: già da due anni sono partiti i corsi di aggiornamento per i dipendenti, così da restare sempre al passo con l’evoluzione dei nuovi strumenti per il business. Questi corsi dureranno almeno fino al 2024.

Poste Italiane: quali posizioni sono già aperte?

Come sopra spiegato, alcune posizioni sono già state aperte: se alcune sono relative solo a determinati uffici postali (ad esempio il tirocinio professionale forense per le sedi di Roma e Napoli o i logistic engineers per le sedi di Roma, Bologna, Piacenza e Landriano), altre riguardano l’intero territorio nazionale. 

Tra queste ultime, spicca la ricerca per nuovi portalettere, posizione per la quale è richiesto solamente il diploma.

Allo stesso modo, si ricercano laureati per la posizione di consulenti finanziari. Infine, un’ultima posizione richiesta è quella di specialisti mobili: per questa posizione, tuttavia, sarà necessario essere in possesso di alcune competenze specifiche.

Per maggiori informazioni, si rimanda al sito di Poste Italiane, dove sarà possibile consultare le specifiche per ciascuna posizione aperta.

Poste Italiane cerca nuovo personale: richiesto il diploma