News Sicilia

Coronavirus Sicilia, altri 3 Comuni in “zona arancione”: 46 in totale

Si allunga la lista di Comuni siciliani in "zona arancione": ecco i dettagli della nuova ordinanza firmata dal Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Il numero di positivi al Coronavirus in Sicilia continua ad essere alto. Per altri Comuni dell’Isola, di conseguenza, scatta la “zona arancione”. Di quali si tratta?

Tre nuovi Comuni in “zona arancione”

Secondo la nuova ordinanza, a firma del Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, da domani (venerdì 14 gennaio) passeranno in “zona arancione” Buccheri, Buscemi e Ferla, tutti in provincia di Siracusa.

Le misure restrittive anti-Covid che in questi territori scatteranno resteranno valide fino al 26 gennaio (compreso).

Proroga per Ribera

La stessa nuova ordinanza, emanata su proposta del dipartimento regionale Asoe e volta a contenere la diffusione del contagio, prevede una proroga fino a mercoledì 19 gennaio (compreso) della “zona arancione” per il Comune di Ribera, nell’Agrigentino.

Sicilia: i Comuni attualmente in “zona arancione”

Con i nuovi 3, salgono a quota 46 i Comuni attualmente in “zona arancione”. La stretta, di fatto, fino al 19 gennaio riguarderà anche:

  • in provincia di Agrigento: Canicattì e Palma di Montechiaro;
  • in provincia di Caltanissetta: Caltanissetta e Gela;
  • in provincia di Enna: Agira, Aidone, Assoro, Barrafranca, Calascibetta, Catenanuova, Centuripe, Cerami, Enna, Gagliano Castelferrato, Leonforte, Nicosia, Nissoria, Piazza Armerina, Pietraperzia, Regalbuto, Sperlinga, Troina, Valguarnera Caropepe e Villarosa;
  • in provincia di Messina: Capizzi;
  • in provincia di Siracusa: Augusta, Avola, Canicattini Bagni, Carlentini, Floridia, Francofonte, Lentini, Melilli, Noto, Pachino, Palazzolo Acreide, Portopalo di Capo Passero, Priolo Gargallo, Rosolini, Siracusa, Solarino, Sortino.