Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Polizia Penitenziaria: nuovo bando per 411 allievi vice ispettori

Concorso Polizia Penitenziaria: reso pubblico un nuovo bando volto alla copertura di 411 posti di allievo vice ispettore. Di seguito tutti i dettagli.

Nuovo Concorso Polizia Penitenziaria: il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria – Direzione Generale del Personale e delle Risorse ha indetto una selezione pubblica finalizzata all’assunzione di 411 allievi vice ispettori (378 uomini e 33 donne). 

I requisiti richiesti

Gli aspiranti candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti per partecipare alla procedura concorsuale, alla data di scadenza del bando:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • possesso delle qualità di condotta;
  • non aver compiuto il trentaduesimo anno di età (tale limite è elevato, fino a un massimo di tre anni, in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai candidati);
  • diploma di istruzione secondaria superiore che consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario;
  • efficienza e idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio di polizia penitenziaria.

Concorso Centri per l’impiego Sicilia, 1024 posti per laureati e diplomati: le info


Domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione al concorso deve essere redatta ed inviata esclusivamente in modalità telematica, compilando l’apposito modulo, entro trenta giorni decorrenti dal giorno successivo a quello della pubblicazione di questo bando all’interno della Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana (ovvero il prossimo 13 gennaio 2022).

Per accedere al form, il candidato dovrà utilizzare esclusivamente il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).  Il modulo della domanda (form) e le modalità operative di compilazione ed invio telematico sono consultabili all’interno del sito ufficiale del Ministero della Giustizia (www.giustizia.it).

Prove d’esame per l’ammissione

Il concorso Polizia Penitenziaria prevede diverse prove d’esame articolate in più fasi. La data e il luogo di svolgimento della prova preliminare del concorso saranno resi noti dal 22 febbraio 2022, mediante pubblicazione di uno specifico avviso sul sito ufficiale del Ministero della giustizia. Le fasi previste sono le seguenti:

  • prova preliminare: domande a risposta multipla, vertenti sulle materie di elementi di diritto penale; elementi di diritto processuale penale; elementi sull’ordinamento dell’amministrazione penitenziaria; elementi di diritto penitenziario; elementi di diritto costituzionale; elementi di diritto amministrativo; elementi di diritto civile nelle parti concernenti le persone, la famiglia, i diritti reali, le obbligazioni e la tutela dei diritti.
  • prove di efficienza fisica: i candidati dovranno superare in sequenza le seguenti prove ginnico-atletiche
  •  accertamenti psico-fisici;
  • accertamenti attitudinali;
  • prova scritta: che verterà su elementi di diritto penale, di diritto processuale penale e di diritto penitenziario;
  • prova orale: che verterà, oltre che su elementi di diritto penale, di diritto processuale penale e di diritto penitenziario, oggetto della prova scritta, anche su elementi di ordinamento dell’amministrazione penitenziaria, elementi di diritto costituzionale, elementi di diritto amministrativo ed elementi di diritto civile nelle parti concernenti le persone, la famiglia, i diritti reali, le obbligazioni e la tutela dei diritti.

Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare il relativo bando presente in Gazzetta Ufficiale (del 14 dicembre 2021).