Lavoro, stage ed opportunità

Concorso magistratura 2022, 500 posti: requisiti e scadenze

concorso magistratura 2022
Concorso magistratura 2022, 500 posti banditi dal Ministero della Giustizia: ma quali sono i requisiti principali, le date da ricordare e le prove da sostenere?

Concorso magistratura 2022: il Ministero della Giustizia ha indetto un bando che mira alla copertura di 500 posti da magistrato. Il bando è già stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e in molti sono alla ricerca di informazioni in merito ai requisiti per parteciparvi, alle date da ricordare e alle prove da sostenere. Ecco quindi le principali informazioni da tenere a mente.

Concorso Magistratura 2022: requisiti

Di seguito, si elencano i principali requisiti per poter partecipare al concorso del Ministero della Giustizia:

  • cittadinanza italiana;
  • esercizio dei diritti civili;
  • condotta incensurabile;
  • idoneità fisica;
  • posizione regolare nei confronti del servizio di leva al quale si sia stati eventualmente chiamati;
  • non essere stati dichiarati per tre volte non idonei nel concorso per esami alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda;
  • essere in regola con il pagamento del diritto di segreteria di 50 euro;
  • essere in possesso degli altri requisiti richiesti dalle leggi vigenti.

Infine, secondo quanto indicato nel bando, per poter partecipare al concorso bisogna rientrare in delle categorie specifiche. Per poterle consultare, si consiglia di visionare il bando integrale.

Le prove

La valutazione del concorso si baserà principalmente su due prove, una scritta e una orale. Nello specifico, quella scritta avrà una durata di 5 ore e consisterà nello svolgimento di tre elaborati teorici sintetici sulle seguenti materie: diritto civile, diritto penale e diritto amministrativo. Il punteggio minimo da ottenere in ogni prova scritta per poter accedere alla fase orale è pari a 12/20 punti.

Per quanto riguarda la prova orale, le discipline che verranno esaminate sono molte i più: si va dal diritto civile ed elementi fondamentali di diritto romano alla procedura penale, ma anche diritto commerciale e fallimentare e diritto comunitario. Infine, saranno valutati anche le conoscenze dei candidati in merito all’informatica giuridica e ad una lingua straniera a scelta tra inglese, francese, spagnolo e tedesco. Per consultare l’elenco completo delle discipline, si suggerisce la visione del bando integrale.

Scadenze e domanda di partecipazione

La procedura di candidatura per questo concorso è esclusivamente telematica. Infatti, bisognerà accedere al sito del Ministero della Giustizia per compilare il form online e la domanda di concorso, essendosi prima autenticati con SPID. Per presentare la domanda, c’è tempo fino alle 23.59 del 10 gennaio 2022.

Inoltre, per poter ultimare e inviare la domanda di partecipazione, sarà necessario effettuare il versamento del diritto di segreteria tramite PagoPA. Infatti, senza quest’ultima fase, la procedura non può essere definita completa. Per ulteriori informazioni in merito a questo concorso, si rimanda alla lettura del bando integrale sulla Gazzetta Ufficiale

 Concorso Polizia di Stato, bando per 140 commissari: come partecipare