Attualità

Solstizio d’estate: durata e origine del giorno più lungo dell’anno

Solstizio d'estate 2021: è oggi il giorno più lungo dell'anno. Ecco qualche curiosità sulle date, sull'altezza raggiunta dal sole e sulle origini.

Solstizio d’estate: oggi 21 giugno è il giorno più lungo dell’anno. Durerà, infatti,à ben 15 ore e 14 minuti, come rileva l’Unione Astrofili Italiani (Uai). Il Sole è sorto alle 5.37 e tramonterà alle 20.51.

Solstizio d’estate: altezza massima del Sole

A mezzogiorno dell’Ora Solare (ovvero alle una dell’Ora Legale attualmente in vigore) il Sole raggiunge il punto di massima elevazione sull’orizzonte. L’altezza raggiunta dal Sole dipende dalla latitudine: a Roma al culmine arriva a circa 71° 30′. A Milano l’altezza massima è 68° (3° 30′ più basso rispetto a Roma), a Palermo invece supera i 75°.

“Chi vive nell’emisfero Nord potrà vedere il Sole raggiungere la posizione più settentrionale nel suo movimento apparente nel cielo, nella quale sembrerà fermarsi più a lungo”, osserva l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope.

“La stessa etimologia del termine ‘solstizio’ – osserva Masi – sottolinea una sorta di sosta prolungata, dopo la quale il Sole riprenderà il cammino apparente, fino al solstizio d’inverno”. La parola ‘solstizio’ deriva infatti dal latino ‘solstitium’, da ‘sol’ (Sole) e ‘stitium’ (fermo).

Significato e origine

Nel corso di un anno, il solstizio ricorre due volte, quando il Sole raggiunge il valore massimo di declinazione positiva nel mese di giugno, e contraddistingue l’inizio dell’estate boreale e dell’inverno australe, e negativa in dicembre, quando segna l’inizio dell’inverno boreale e dell’estate australe.

Nell’antichità il solstizio d’estate, rappresentando l’inizio della bella stagione, calda e soleggiata, è sempre stato occasione di feste, come i Litha nel neopaganesimo o la natività cristiana di Giovanni Battista, cosiddetta “Notte di San Giovanni” o “Notte di mezza estate”.

La data del solstizio generalmente oscilla tra il 20 e 22 giugno per colpa del calendario e degli anni bisestili. Per lo stesso motivo, oscillano anche le date del solstizio d’inverno e dell’equinozio di primavera e autunno, che si verificano rispettivamente tra il 20 e 22 dicembre, fra il 19 e il 21 marzo e fra il 21 e 24 settembre.


Meteo Catania, esplode l’estate: temperature fino a 38 gradi