News

Treni Sicilia, sospese alcuni linee ferroviarie: arrivano bus sostituitivi

treni Sicilia
L'incontro tra l'Assessore Falcone e i vertici regionali di Trenitalia predispongono la chiusura delle linee ferroviarie con conseguente annessione di bus sostitutivi.

Si è tenuto un incontro tra Marco Falcone, assessore regionale alle Infrastrutture e ai trasporti e i vertici regionali di Trenitalia, insieme alle associazioni che costituiscono l’Osservatorio regionale sull’andamento del servizio ferroviario in Sicilia.

L’argomento trattato dispone la sospensione delle corse fra Catania e Siracusa, per un periodo che va dal 13 giugno fino alla fine luglio, mentre dal 13 giugno fino all’11 settembre per il tratto Catania-Palermo.

L’assessore Falcone spiega i motivi di tale incontro: “Si è trattato di un proficuo incontro di approfondimento sui potenziali disagi dovuti ai cantieri che, da qui a settembre, interesseranno le linee Catania-Siracusa e Catania-Palermo. Abbiamo in programma dei lavori improcrastinabili legati al potenziamento tecnologico della ferrovia per Siracusa, mentre fra Bicocca e Catenanuova, sulla Catania-Palermo, verranno compiuti degli interventi connessi al raddoppio della tratta, opera da 400 milioni di euro“.

Per attutire l’impatto della sospensione dei servizi – continua Falcone – abbiamo raggiunto l’accordo per due bus sostitutivi sulla Catania-Siracusa, sia diretti che programmati per le fermate a Lentini, Augusta e Priolo. Per quanto riguarda la Catania-Palermo, ai bus sostitutivi previsti da Trenitalia aggiungiamo tre corse supplementari andata e ritorno grazie alla disponibilità della Sais Autolinee. Vogliamo infine ringraziare le associazioni dei pendolari per la loro disponibilità e formulare un apprezzamento per il loro ruolo di vigilanza e stimolo virtuoso per tutto il sistema delle ferrovie in Sicilia“.