Attualità

Sicilia, bimba partecipa alla “Blackout challenge”: dichiarata morte cerebrale

La bambina, dopo aver partecipato alla sfida su TikTok, era ricoverata in condizioni gravi a Palermo. Nonostante i tentativi, per lei non c'è stato nulla da fare.

Non ce l’ha fatta la bambina di dieci anni del quartiere Kalsa a Palermo, che dopo aver partecipato alla “Blackout challenge” su TikTok era stata ricoverata in condizioni gravi all’Ospedale G. Di Cristina. Dopo aver passato 24 ore in rianimazione, i medici ne hanno dichiarato la morte cerebrale.


Antonella morta per una challenge TikTok: salvi 5 bambini coi suoi organi


La piccola si era legata una cintura alla gola, partecipando alla “sfida del soffocamento” che da anni è attiva sul social network cinese. La prova estrema, tuttavia, aveva portato in un primo momento all’arresto cardio-circolatorio e in seguito, nonostante i tentativi fatti dai medici, alla morte cerebrale. I genitori hanno acconsentito all’espianto degli organi.

All’ospedale dei Bambini c’è tanta tensione tra i familiari. Sulla vicenda sono in corso indagini della polizia che ha sequestrato il cellulare della bambina. Secondo una prima ricostruzione la piccola avrebbe raccolto la sfida che prevede una prova di resistenza.


 Blackout challenge: cos’è la sfida del soffocamento su TikTok


La piccola avrebbe seguito i vari passaggi prima di restare asfissiata, trovandosi poi senza forze e crollando per terra. Quando i genitori della bambina si sono accorti della situazione hanno liberata la figlia dalla cintura e l’hanno trasportato al pronto soccorso dell’ospedale pediatrico. Il quadro clinico della piccola è apparso sin da subito subito gravissimo.

Rimani aggiornato