Altro

Pagamento pensioni febbraio 2021: calendario e cosa cambia

pagamento pensioni febbraio
Pagamento pensioni febbraio 2021 in anticipo. Ecco il calendario pubblicato da Poste Italiane e i cambiamenti che innescherà la riforma pensioni 2021.

Anche con l’inizio del nuovo anno, continua l’iniziativa di INPS e Dipartimento di protezione civile, che consente di ritirare la pensione in anticipo. Negli scorsi giorni, Poste Italiane ha pubblicato il calendario del pagamento pensioni febbraio 2021. Inoltre, oggi (lunedì 4 gennaio) arriverà l’accredito bancario del pagamento del corrente mese. Vediamo le differenze tra tempistiche e modalità dei due pagamenti.

Pagamento pensioni febbraio 2021: il calendario di Poste Italiane

Come anticipato nelle scorse settimane, il calendario per le pensioni 2021 in anticipo seguirà lo schema degli mesi scorsi. Quindi sarà possibile ritirare l’accredito fisicamente negli ultimi giorni del mese, in base all’iniziale del proprio cognome. Di seguito, il calendario delle pensioni febbraio 2021:

  • lunedì 25 gennaio cognomi dalla A alla B
  • martedì 26 gennaio cognomi dalla C alla D
  • mercoledì 27 gennaio cognomi dalla E alla K
  • giovedì 28 gennaio cognomi dalla L alla O
  • venerdì 29 gennaio cognomi dalla P alla R
  • sabato 30 gennaio cognomi dalla S alla Z.

Il calendario del pagamento pensioni febbraio 2021 anticipato è riservato ai pensionati che non possono fare a meno di ritirare la pensione in contanti. Tutti gli altri, che hanno indicato come metodo di pagamento la quietanza su un conto bancario, riceveranno il bonifico regolarmente a inizio mese. Il diritto al rateo di pensione si matura comunque il primo giorno del mese di competenza dello stesso.

Pagamento pensioni: cosa cambia nel 2021

Verranno pagate oggi, invece, le pensioni con accredito bancario. Si tratta dei pagamenti di gennaio 2021 che non sono stati ritirati in anticipo a dicembre e che arrivano oggi in quanto primo giorno utile per effettuarli, dopo lo stop causato dalla coincidenza di Capodanno e fine settimana.

L’argomento pensioni 2021, inoltre, è attuale anche per via della riforma delle pensioni attuata dal governo. Quest’anno avverrà il superamento di Quota 100, che negli ultimi due anni ha permesso a numerosi lavoratori di andare in pensione in anticipo. Sono diverse le ipotesi al vaglio dell’INPS e del governo: Quota 102, Quota 41 e Quota 100 ma riformata, con diverse soglie e tagli sull’assegno.