Università in pillole

Università, le novità per il 2021: più borse di studio e bonus affitti

materiale universitario
Novità previste nella nuova Legge di Bilancio in approvazione. L'Università riceverà cospicui fondi a sostegno degli studenti. 165 milioni di euro sono quelli previsti per l'attuale fondo destinato dal MIUR agli atenei, ma altri sussidi sono in approvazione.

Il voto di fiducia alla Legge di Bilancio 2021 ha sancito la sua approvazione, prevista per il prossimo 27 dicembre. Fra le misure adottate, ciò che spicca di più è sicuramente l’assunzione di insegnanti di sostegno, ma sono previste anche novità circa l’offerta formativa e la didattica digitale integrata, oltre a risorse stanziate per edilizia e trasporti e l’esonero della tassazione.

Le misure previste per l’Università

La novità principale che riguarda il mondo dell’Università e della Ricerca è il fondo specifico che verrà incrementato con la nuova Legge di Bilancio. Si è tenuto conto, nel formularla, del particolare anno che stiamo vivendo e che ha avuto inevitabilmente un impatto sugli atenei di tutta Italia.

L’articolo 89 “Misure per il diritto allo studio e per la funzionalità del sistema della formazione”, stabilisce che l’attuale fondo destinato alle università verrà incrementato l’anno avvenire di 165 milioni di euro. Ciò per permettere a quanti più studenti possibile di beneficiare dell’esonero, totale o parziale, delle tasse annuali. È inoltre previsto un incremento di 8 milioni di euro del Fondo per il funzionamento amministrativo e per le attività didattiche delle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica statali.

Verranno introdotte nuove risorse anche per:

  • il Fondo per le esigenze emergenziali del sistema dell’Università, delle istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica e degli enti di ricerca;
  • il Fondo integrativo statale per la concessione di borse di studio;
  • le università e gli istituti superiori non statali legalmente riconosciuti;
  • i collegi universitari di merito;
  • il piano straordinario dei ricercatori.

Infine, è previsto anche un incremento del Fondo per il finanziamento ordinario delle università di 3 milioni di euro, sempre per il prossimo anno, e con un emendamento è prevista l’istituzione nello stato di previsione del MIUR il Fondo perequativo a sostegno delle università non statali legalmente riconosciute del Mezzogiorno, con una dotazione di 5 milioni di euro.


  Leggi anche:
Bonus studenti fuorisede: stanziati 15 milioni per coprire gli affitti

Rimani aggiornato