Scuola

Concorso scuola: in arrivo 25mila posti per il sostegno

concorso scuola
La Legge di Bilancio 2021 prevede l'assunzione, attraverso il concorso scuola, di 25mila posti per insegnanti di sostegno. La Legge verrà approvata entro la fine dell'anno e permetterà, oltre alle assunzioni, anche di aiutare economicamente gli istituti che accolgono ragazzi affetti da handicap e che richiedono un'assistenza specifica.

Nella serata di ieri, il governo ha posto il voto di fiducia alla Legge di Bilancio per l’anno prossimo. Si va dunque verso l’approvazione finale al Senato prevista per domenica 27 dicembre. Le novità che spiccano riguardano in particolar modo il concorso scuola, con un nuovo sistema di reclutamento di insegnanti di sostegno. Nel prossimo triennio sono previste 25mila assunzioni, ma di queste l’anno prossimo se ne assegneranno solo 5mila. Quindi, i restanti posti verranno assegnati successivamente, con le procedure che dovrebbero concludersi nel 2024.

Altre novità riguardano l’offerta formativa, la didattica digitale integrata, oltre all’edilizia, trasporti e l’esonero delle tasse. Previsto anche un bonus affitto per i fuori sede.

Concorso scuola: le assunzioni previste

Le nuove assunzioni previste per il concorso scuola sono regolate dall’articolo 165: “Disposizioni in materia di personale scolastico”, che permette di rimpinguare il fondo previsto dall’articolo 1 comma 366, della legge dell’11 dicembre 2016, al fine di garantire la continuità didattica per alunni con disabilità. Si tratta di “62,76 milioni nell’anno 2021, 321,34 milioni nell’anno 2022, 699,43 milioni nell’anno 2023, 916,36 milioni per ciascuno degli anni 2024 e 2025, 924,03 milioni nell’anno 2026, 956,28 milioni nell’anno 2027, 1.003,88 milioni nell’anno 2028, 1.031,52 a decorrere dall’anno 2029”.

Più nel dettaglio, per il 2021 sono previste 5mila assunzioni di insegnanti di sostegno, mentre la restante parte verrà suddivisa negli anni successivi in questo modo:

  • 11mila posti di sostegno a decorrere dall’anno scolastico 2022/2023;
  • 9mila posti di sostegno a decorrere dall’anno scolastico 2023/2024.

Concorso scuola: il fondo di formazione

La Legge di Bilancio prevista per il prossimo anno stanzia anche delle ulteriori risorse per sostenere il Fondo per la formazione degli insegnanti di sostegno. Verranno predisposti anche 10 milioni di euro per i prossimi tre anni scolastici, per l’acquisto e la manutenzione di sussidi didattici per gli istituti che ne hanno necessità.

Infine, un emendamento approvato permette al ministero dell’Istruzione di bandire le procedure concorsuali, su base regionale, per i docenti con specializzazione su sostegno. Si prevede che la modalità di attuazione siano definite da decreto del Miur, con procedure semplificate.


Leggi anche: Concorso scuola 2020: a che punto siamo? Le novità

Rimani aggiornato