Attualità

Manovra 2020, c’è la bozza: i bonus confermati e le novità

manovra 2021
Manovra 2020 in fase di discussione. Ecco quali sono le misure confermate e le novità in arrivo nella prossima maxi-Manovra da inviare alla Camera.

Sono giorni di discussione nell’esecutivo, dove si lavora alla bozza della manovra 2020 da presentare entro fine anno. Al momento, gli articoli presenti sarebbero ben 243, di cui alcuni soltanto in forma di abbozzo di rubrica. La maxi-manovra, che il governo si prepara a inviare alla Camera, è ancora nella sua fase di studio. Tuttavia, sono già diverse le indiscrezioni circolate finora riguardo al contenuto degli articoli. Vediamo quali sono le principali novità.

Misure anti-Covid

Un primo punto della manovra 2020 riguarda l’emergenza sanitaria ancora in atto. Viene stanziato in prima battuta un fondo da 4 miliardi per misure di sostegno alle attività produttive. Il Fondo mirerà a riproporre per il 2021 alcune delle misure di sostegno economico-finanziario già adottate nel corso dell’anno 2020. Non è chiaro quali misure verranno riattivate. Tuttavia, alcune iniziative prese dal governo quest’anno, come il bonus vacanze, sono già in fase di prorogazione.

Assunzione giovani al Sud

Lo stop contributivo per chi assume under 35 al Sud viene portato da 36 a 48 mesi e per un massimo di 6 mila euro di sgravi. Lo sgravio fiscale contenuto nella bozza della manovra 2020, viene specificato, si applica per le assunzioni nelle regioni Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna. Inoltre, per ottenere l’esonero i datori di lavoro non devono aver proceduto a licenziamenti nei 6 mesi precedenti l’assunzione né nei 9 mesi successivi.

Cassa integrazione

All’interno del documento circolato, inoltre, nella manovra 2020 ci sarebbe spazio anche per un’ulteriore proroga della cassa integrazione. Si tratta di un rifinanziamento di 12 settimane, collocate tra il primo gennaio 2021 e il 31 marzo 2021 per i trattamenti di Cassa integrazione ordinaria e tra il primo gennaio 2021 e il 30 giugno 2021 per la Cig in deroga.

Fondo per l’imprenditoria femminile

Per i prossimi due anni, stando a quanto si legge nella bozza della manovra 2020, vengono stanziati 20 milioni per un Fondo per l’imprenditoria femminile. Si tratta, stando a quanto si legge nella bozza riportata da Repubblica,  del “finanziamento di iniziative imprenditoriali e di azioni di promozione dei valori dell’imprenditoria tra la popolazione femminile. I dati – a livello nazionale ed internazionale – segnalano, infatti, che sono ancora troppo poche le donne che scelgono di creare un’impresa, di avviare una start-up, di intraprendere studi scientifici”.

Bonus interventi edilizi

Sarebbero prorogate anche al 2021 le detrazioni per interventi di riqualificazione energetica e di ristrutturazione edilizia, come già avvenuto quest’anno con il bonus 110%. Inoltre, verrebbero confermati anche il bonus mobili e il bonus facciate.

Aumento stipendi per il personale sanitario

Infine, la bozza della manovra 2020 prevede un fondo di 835 milioni l’anno per aumentare del 27% l’indennità di esclusiva della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria, nonché per riconoscere una specifica indennità agli infermieri. Le risorse aggiuntive permetteranno anche di fornire di più tamponi i medici di base e di aumentare i contratti di specializzazione (105 milioni in più nel 2021 e 22 e 109,2 milioni dal 2023 al 2025).