Attualità

Via al “Bonus Sicilia”, fino a 35 mila euro a fondo perduto: come richiederlo

Bonus Sicilia è il contributo attivato dalla Regione Siciliana per sostenere le microimprese colpite dal Covid. Ecco chi può richiederlo e come fare.

Pronto il sito che permetterà  di richiedere il “Bonus Sicilia”, un contributo di fino a 35 mila euro a fondo perduto stanziato dalla Regione Siciliana per aiutare le microimprese colpite duramente dal COVID-19. L’agevolazione, fino a un massimo di 35 mila euro, è concessa attraverso un bando, con procedura semplificata, su piattaforma informatica dedicata. La dotazione finanziaria è di 125 milioni di euro.

Bonus Sicilia: chi può richiederlo

Il bonus è destinato, in particolare, a microimprese artigiane, commerciali, industriali, di servizi e alberghiere che soddisfino i seguenti requisiti:

  • Meno di 10 dipendenti e un fatturato annuo e/o un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro;
  • Sede legale e/o operativa in Sicilia alla data del dicembre 2019;
  • Attività economica sospesa durante il lockdown. Possono altresì accedere le imprese alberghiere che non hanno esercitato l’attività economica, ovvero che abbiano avuto una diminuzione di fatturato nel periodo marzo-aprile 2020.

L’obiettivo del Bonus Sicilia è quindi di fornire liquidità alle aziende più piccole, per compensare la riduzione di fatturato sofferta durante il lockdown. Vediamo adesso in cosa consiste nello specifico questo contributo.

Contributo a fondo perduto

Il bonus Sicilia si articola in diversi tipi di contributo, a seconda del momento in cui è stata avviata l’azienda, con maggiori somme stanziate alle imprese più giovani. In particolare, il contributo prevede:

  • una tantum di 5 mila euro alle imprese che hanno avviato l’attività dopo il 31 dicembre 2018;
  • una tantum di 6 mila euro alle aziende che hanno avviato l’attività prima dell’1 gennaio 2019 ed erano in regime fiscale forfettario nell’anno di imposta 2018;
  • 5 mila euro più un importo pari al 40% del fatturato medio di due mesi (calcolato in base al fatturato/volume d’affari del 2018) alle imprese che hanno avviato l’attività prima dell’1 gennaio 2019 ed erano in regime fiscale ordinario nell’anno di imposta 2018 (fino a un massimo complessivo di 35 mila euro).

Come richiedere il bonus

Le aziende interessate per partecipare devono procedere secondo i seguenti step:

  • Attivare l’identità digitale SpiD L2;
  • Pre-compilare l’istanza sulla piattaforma SiciliaPei (https://siciliapei.regione.sicilia.it) (dal 21 settembre 2020);
  • Inviare l’istanza già compilata cliccando sul pulsante “invio” (dal 5 ottobre 2020);
  • Richiedere l’erogazione di BonuSicilia.

Maggiori dettagli e tutti i documenti al riguardo si possono trovare al seguente indirizzo attivato dalla Regione Siciliana: https://siciliapei.regione.sicilia.it.

Speciale Test Ammissione