News

Coronavirus, nuova ordinanza del Governo: “Tampone obbligatorio per chi rientra da alcuni Paesi”

roberto speranza
Obbligo di tampone entro 48 ore dall’arrivo per chi arriva in Italia: è questa l'ultima ordinanza del Governo per frenare i "casi di rientro" e la crescita dei contagi.

Test prima di tornare in Italia o tampone all’arrivo: è questa la soluzione proposta dal ministro della salute Roberto Speranza per chi rientra dall’estero, in particolare da Spagna, Croazia, Malta e Grecia. La proposta del Ministro della salute è stata accolta favorevolmente dai governatori durante il vertice straordinario, convocato dal ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia.

L’orientamento del governo per frenare la crescita dei contagi e visti i numerosi casi di turisti provenienti da Spagna, Croazia, Malta e Grecia, sarebbe quindi quello di effettuare un test prima di rientrare in Italia oppure un tampone entro 48 ore dal rientro.

Divieto di ingresso anche per chi viene dalla Colombia

Il ministro Speranza ha, inoltre, sottolineato ulteriori restrizioni per chi proviene dalla Colombia: “Ho appena firmato una nuova ordinanza che prevede test molecolare o antigenico, da effettuarsi con tampone, per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Inoltre si aggiunge la Colombia alla lista dei Paesi per cui è previsto divieto di ingresso e transito. Dobbiamo continuare sulla linea della prudenza per difendere i risultati raggiunti negli ultimi mesi con il sacrifico di tutti.

L’ordinanza prevederebbe anche di svolgere in aeroporto, ove possibile e in via sperimentale, un test antigene. Il documento ha lo scopo di uniformare l’orientamento delle Regioni che, in questi giorni, si sono mosse in ordine sparso tra quarantena obbligatoria, test o nessun tipo di obbligo.

Le restrizioni nelle varie Regioni

Emilia-Romagna, Puglia, Campania, Sicilia e Piemonte, infatti, hanno deciso autonomamente di imporre restrizioni, tampone o quarantena, ai residenti che tornano nelle proprie regioni dopo vacanze all’estero.

In Sicilia, con la nuova ordinanza di Musumeci i soggetti non residenti o non domiciliati nell’Isola che facciano ingresso in Sicilia dalla data del 14 agosto 2020 provenendo dai territori di Grecia, Malta e Spagna o che dagli stessi territori abbiano soltanto transitato, devono registrarsi sul sito internet siciliasicura.com per il monitoraggio e/o assistenza del proprio stato di salute.

Scarica l’ordinanza del 12 agosto 2020

 

Rimani aggiornato