News

Sicilia, obbligo quarantena per chi rientra da alcuni paesi: tutte le regole

aeroporto
Immagine di repertorio.
Coronavirus Sicilia: regole ferree per chi rientra da alcuni paesi considerati ad alto rischio. Lo stabilisce la nuova ordinanza firmata dal presidente Musumeci.

Coronavirus Sicilia: la nuova ordinanza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, stabilisce nuove regole per chi rientra da alcuni paesi a rischio. Le località coinvolte, in particolare, sono Grecia, Spagna e Malta. Secondo l’ordinanza, i soggetti non residenti o non domiciliati nell’Isola che facciano ingresso in Sicilia dalla data del 14 agosto 2020 provenendo dai territori citati o che dagli stessi territori abbiano soltanto transitato, debbono:

  • registrarsi sul sito internet siciliasicura.com, compilando integralmente il modulo informatico previsto;
  • utilizzare la WebApp collegata (o scaricata in forma gratuita sul proprio dispositivo di telefonia mobile, dalle piattaforme Apple Store e Android, l’applicazione “SiciliaSiCura”), con finalità di contatto con il Servizio Sanitario Regionale (S.S.R.) ed eventuale monitoraggio/assistenza del proprio stato di salute;
  •  essere presi in carico dalle U.S.C.A.T. territorialmente competenti, per le finalità di cui all’art. 3 dell’ordinanza del Presidente della Regione n. 24 del 6 giugno 2020;
  • indossare la mascherina nei luoghi pubblici e aperti al pubblico e in tutte le occasioni di contatto con soggetti estranei al proprio nucleo familiare.

Il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale territorialmente competente valuta di sottoporre i soggetti a tampone oro-rino-faringeo o a test sierologico, in ragione dell’evolversi del quadro epidemiologico nel territorio di provenienza.

L’ordinanza precisa che gli obblighi di sorveglianza sanitaria e di isolamento fiduciario non si applicano all’equipaggio e al personale viaggiante dei mezzi di trasporto, agli  operatori sanitari nonché a coloro che si recano e rientrano dai territori di Grecia, Malta e Spagna
esclusivamente per documentati motivi di lavoro o di salute.

Pendolari

I lavoratori pendolari che si recano in Grecia, a Malta o in Spagna devono compilare un apposito modello e trasmetterlo al Dipartimento di Protezione Civile della Presidenza della Regione Siciliana, a mezzo mail al seguente indirizzo: lavoratoripendolariordinanza32@protezionecivilesicilia.it.


Leggi l’ordinanza e scarica il modello.

Rimani aggiornato