Lavoro, stage ed opportunità

Concorsi pubblici 2020: i bandi non scaduti e in arrivo

concorsi pubblici 2020
Siete in cerca di un impiego e desiderate mettervi un gioco? Avete ancora poche ore per presentare alcune domande e prender parte ad importanti concorsi pubblici. In alternativa, è possibile attendere la pubblicazione di nuovi bandi.

Concorsi pubblici: tra quelli previsti nel 2020, spicca quello Ripam, il cui bando è in scadenza tra due giorni. Vanno, tuttavia, aggiunti alla lista i bandi in arrivo.

Concorso Ripam: i posti disponibili ed i settori coinvolti

Tra i concorsi pubblici in scadenza, il concorso Ripam è volto ad assumere 2.133 funzionari amministrativi a tempo indeterminato che, al termine del concorso, verranno classificati nell’area funzionale  III (fascia economica F 1).

I vincitori del concorso andranno a ricoprire delle cariche di tipo amministrativo in 18 settori della pubblica amministrazione, ovvero:

  • l’Avvocatura generale dello Stato;
  • la Presidenza del Consiglio dei Ministri;
  • la Protezione Civile;
  • il Ministero dell’Interno;
  • il Ministero della Difesa;
  • il Ministero dell’Economia e delle Finanze;
  • il Ministero dello Sviluppo Economico;
  • il Ministero delle Politiche Agricole;
  • il Ministero dell’Ambiente;
  • il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti;
  • il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;
  • il Ministero dell’Istruzione;
  • il Ministero dell’Università e della Ricerca;
  • il Ministero per i Beni Culturali;
  • il Ministero della Salute;
  • l’Ispettorato Nazionale del Lavoro;
  • l’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata;
  • l’istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale e, infine, l’Agenzia per l’Italia Digitale.

Concorso Ripam: i requisiti richiesti

Per partecipare al concorso pubblico in questione occorrono alcuni requisiti minimi. Questi sono:

  1. la maggiore età;
  2. la cittadinanza italiana, o in un Paese dell’Unione;
  3.  il possesso di un titolo di laurea (diploma di laurea, laurea specialistica o magistrale);
  4. il pieno godimento dei diritti civili e politici;

Concorso Ripam: scadenze e modalità di presentazione della domanda

La candidatura al concorso pubblico dovrà essere presentata entro e non oltre il 15 luglio 2020, ed esclusivamente per via telematica, ovvero comunicando le proprie credenziali SPID sul sito web di Ripam. Successivamente verranno comunicate le date per lo svolgimento delle prove concorsuali. Si prevede una prova preselettiva, da effettuare se i candidati superano più della metà dei posti indicati dal bando come disponibili. Chi supererà tale esame, potrà sostenere la prova selettiva scritta, superata la quale vi sarà la prova orale decisiva. Il tutto si svolgerà in modalità telematica e saranno previste delle sedi decentrate provviste della strumentazione informatica per effettuare le prove scritte, mentre la prova orale potrà essere sostenuta in videoconferenza.

Concorso Ministero della Giustizia: il bando in attesa

Tra i concorsi pubblici in arrivo, invece, il Ministero della Giustizia sembrerebbe deciso ad arricchirsi di nuove figure professionali: a tale scopo, nelle prossime settimane (entro la fine di agosto) potrebbe  esser reso pubblico un nuovo bando di concorso. Il concorso dovrebbe prevedere l’assunzione di 400 nuovi funzionari da impiegare nel seguente ruolo: Direttore – Area III/F3 Amministrazione giudiziaria.


Leggi anche Concorsi pubblici Sicilia: i bandi attivi e in arrivo