Calcio Catania

CALCIO CATANIA – Il tribunale ha pubblicato il bando per la cessione: i dettagli

bandiera stemma calcio catania
Il Tribunale etneo ha reso nota la procedura di acquisizione del Calcio Catania, attraverso l'atteso bando che potrebbe dare ancora luce alla matricola 11700.

È stato finalmente pubblicato dal Tribunale di Catania l’atteso bando per la cessione, da parte di Finaria S.p.A. della società calcistica Calcio Catania. Come si legge dallo stesso, si partirà da una base d’asta pari a 1.304.000 €, la stessa cifra che era stata più volte paventata dalle parti in gioco, ovvero:

  • € 954.000,00 (novecentocinquantaquattromila//00) per n. 1.908.000 azioni di Calcio Catania S.p.A. pari al 95,4 % del capitale sociale; la cessione comprenderà il credito di Finaria verso Calcio Catania S.p.A. per anticipazioni effettuate con tre bonifici dell’8, 16 e 23 gennaio 2020, per complessivi euro 75.000,00 (settantacinquemila//00) non risultando altri crediti;
  • € 350.000,00 (trecentocinquantamila//00) per tutti i beni di proprietà di FINARIA S.p.A., in uso al centro sportivo “Torre del Grifo” come individuati e descritti nella perizia di cui
    sopra e nell’inventario inserito nella virtual data room. Al prezzo base dovrà aggiungersi l’aumento minimo di cui all’art. 163 bis L. Fall. fissato in Euro 25.000,00 (venticinquemila/00), per cui il prezzo base che il partecipante dovrà offrire non potrà essere inferiore, complessivamente, ad Euro 1.329.000,00 (unmilionetrecentoventinovemila/00), oltre oneri di legge.

Riunite in camera di consiglio, nelle persone dei seguenti magistrati, dott. Mariano Sciacca (Presidente), dott. Fabio L. Ciraolo (Giudice), dott. Alessandra Bellia (Giudice Relatore), si è provveduti a stilare l’ordinanza di vendita da parte di Finaria S.p.A. vista anche la proposta di acquisto delle azioni di Calcio Catania S.p.A. avanzata da SPORT INVESTMENT GROUP ITALIA (S.I.G.I.) S.p.A.

Lo svolgimento del procedimento competitivo è stato fissato per le ore 11.00 del 23 luglio 2020, con le offerte che verranno valutate sulla base del parametro di comparabilità costituito dal maggior prezzo offerto e che, qualora venga presentata un’unica offerta ritenuta valida, si procederà all’immediata individuazione dell’aggiudicatario del procedimento competitivo.

Qualora vengano presentate più offerte ritenute valide, si procederà a una gara fra gli offerenti a partire dall’offerta economica più alta fra quelle ricevute, con un rilancio minimo non inferiore a 25.000 €, da effettuarsi, ciascuno, nel termine di un minuto dall’apertura della gara o dall’offerta immediatamente precedente. Se non potesse individuarsi un maggior offerente perché tutte le offerte risultano di eguale importo e non vi siano offerte in aumento il Giudice potrà aggiudicare il bene a favore di chi risulterà aver trasmesso per primo l’offerta.

SCARICA L’ORDINANZA DI VENDITA DEL CALCIO CATANIA (DOWNLOAD)

Rimani aggiornato