News

Saldi estivi 2020 in Sicilia: date e regole per uno shopping sicuro

Inizio dei saldi estivi
I saldi estivi 2020 in Sicilia sono ormai alle porte. Ecco quali sono le disposizioni anti contagio da seguire per uno shopping in totale sicurezza.

Manca pochissimo ai saldi estivi 2020 in Sicilia. La corsa gli acquisti scontati, infatti, partirà domani, 1 luglio 2020, in netto anticipo rispetto al resto del Paese. La decisione di anticipare l’inizio dei saldi in Sicilia è dovuta al desiderio di aiutare i commercianti, fiaccati dai mesi di lockdown, a riprendersi dei mancati introiti. La Sicilia spera così di rilanciare l’economia di un’Isola che ha subito pesanti ripercussioni a causa dell’emergenza sanitaria dei mesi scorsi.

“La data del primo luglio – ha dichiarato Mimmo Turano, assessore regionale alle Attività Produttive – è il frutto di un’attenta valutazione fatta con le associazioni del mondo del commercio delle specifiche esigenze del nostro territorio. Lo scopo è di riattivare il circolo virtuoso dei consumi prima che i siciliani vadano in vacanza e di sfruttare l’arrivo dei turisti nel mese di luglio”.

Saldi estivi 2020: le regole anti contagio per uno shopping sicuro

Lo shopping dei saldi estivi 2020 avrà quest’anno un sapore diverso e dovrà essere guidato a una serie di precauzioni anti Covid. Vige, innanzitutto, l’obbligo della mascherina e del distanziamento sociale, disposizioni sulle quali i commercianti dovranno attentamente vigilare. All’ingresso di ciascun punto vendita, inoltre, dovrà essere posto il gel disinfettante a continua disposizione dei clienti.

Per quanto riguarda, invece, la possibilità di provare i capi d’abbigliamento in camerino, ciascun negozio deciderà a discrezione. La maggioranza degli esercenti, infatti, ha scelto di concedere ai clienti di provare i capi, provvedendo a una sanificazione una volta finita la prova, mentre una parte vieta di provare maglie e indumenti troppo stretti. Un’altra percentuale consente di provare fino a un massimo di tre capi, mentre una nota catena di negozi ha vietato di provare gli abiti, ma ha concesso 45 giorni ai clienti per il reso del prodotto.


Leggi anche le regole da seguire per un corretto acquisto degli articoli in saldo.