Altro

Concorsi pubblici 2020: tutti i bandi ancora attivi

concorsi pubblici

Concorsi pubblici 2020: sebbene l’anno non sia partito nel migliore dei modi, stanno via via cominciando ad apparire sempre più bandi di concorso. Per ogni offerta, vi è una possibilità in più, per chiunque detenga i requisiti richiesti, di trovare un posto di lavoro, alle volte migliore di quello attuale.

Perché dunque non scorrerli? Alcuni scadranno a breve, altri invece permettono di presentare la propria candidatura ancora per qualche settimana. I settori sono differenti; dalla Marina Militare, passando per i Ministeri della Salute e della Giustizia, fino ad arrivare all’ambito triplo concorso, straordinario e ordinario, per la Scuola pubblica.

Concorsi pubblici 2020: Marina Militare

Lo scorso 16 giugno è stato bandito, da parte della Marina Militare, un concorso pubblico che mette a disposizione ben 137 posti come AUFP, ovvero: Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata. I candidati andranno a ricoprire il compito da ausiliari tanto del ruolo normale e quanto del ruolo speciale dei corpi della Marina Militare.

I posti sono frazionati in due grandi blocchi: ruolo normale e ruolo speciale. Per il primo blocco, verranno selezionati in tutto 75 candidati; 21 andranno al Corpo del Genio della marina, ripartiti tra specialità Genio navale, specialità armi navali e infine specialità infrastrutture. I restanti 54 andranno divisi tra il Corpo sanitario militare marittimo e le capitanerie di porto.

Il secondo blocco riguarda il ruolo speciale dei corpi della Marina Militare. Saranno assunti 62 candidati: 6 per il corpo sanitario marittimo, 2 per i reparti subacquei, 24 per il Corpo di stato maggiore, 30 per le capitanerie di porto. Per questo concorso, ci si potrà candidare fino al prossimo 16 luglio.

Concorsi pubblici 2020: Ministeri della Salute e della Giustizia

Scade domani, 20 giugno, il concorso bandito dal Ministero della Salute: si assumono, a tempo indeterminato, per titoli ed esami, nuove 91 unità di personale. Il profilo ricercato è quello di tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro. Il candidato assunto verrà inquadrato in terza area, ovvero la fascia retributiva F1 del ruolo dei dipendenti del Ministero della Salute; sarà successivamente dislocato tra gli uffici del Ministero presenti in Italia.

Fissata, invece, per il prossimo 29 giugno, la scadenza per il concorso bandito dal Ministero della Giustizia. Verranno assunte 95 nuove figure a tempo indeterminato: precisamente, si cercano funzionari della professionalità giuridico-pedagogica. Andranno poi inseriti tra il personale del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, in fascia retributiva F1.

Concorso scuola

Pubblicato lo scorso 28 aprile, l’ambitissimo concorso scuola, tra posti straordinari e ordinari, conta di dare lavoro a quasi 70.000 docenti precari in Italia. Una volta comprese le modalità di presentazione della domanda, non si deve far altro che decidere a quale presenziare.

Infatti, ogni concorso ha i suoi prerequisiti: ad esempio, quello straordinario (ben 24.000 posti) è mirato a quegli insegnanti precari, di scuola secondaria, che hanno maturato 3 o più anni di servizio. Gli altri due concorsi, invece, ordinari, sono mirati sia alla scuola secondaria (con 33000 posti comuni e di sostegno) che alla scuola dell’infanzia e primaria (con 12.863 posti comuni e di sostegno). Occorre tenere, infine, a mente le scadenze: il concorso straordinario avrà infatti scadenza il prossimo 3 luglio; i due ordinari, invece, il 31 luglio.

 Concorso Ripam, 92 posti per laureati: requisiti e scadenze