Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Ministero della Giustizia per 95 posti: le lauree richieste

concorso Ministero Giustizia
Il Ministero della Giustizia ha pubblicato il bando per il concorso pubblico, per esami, a 95 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Funzionario della professionalità giuridico – pedagogica.

Il Ministero della Giustizia ha recentemente pubblicato il bando per il concorso pubblico, tramite esami, per l’assegnazione di 95 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Funzionario della professionalità giuridico – pedagogica. III Area funzionale, fascia retributiva F1, nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Per la partecipazione all’anzidetto concorso gli aspiranti candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana. Sono ammessi, inoltre, tutte le categorie di stranieri indicate all’art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165, commi 1 e 3 bis, e i familiari di cittadini dell’Unione (o italiani) ai sensi dell’art. 24 della direttiva 2004/38 e godimento dei diritti civili e politici.

Bando del Ministero della Giustizia: le lauree interessate

Lauree triennali interessate:

  • L-19 Scienze dell’educazione e della formazione;
  • L-14 Scienze dei servizi giuridici;
  • L-24 Scienze e tecniche psicologiche;
  • L-40 Sociologia.

Lauree magistrali interessate:

  • LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi;
  • LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua;
  • LM-85 Scienze pedagogiche;
  • LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education;
  • LMG/01 Giurisprudenza;
  • LM-51 Psicologia;
  • LM-88 Sociologia e Ricerca Sociale.

Lauree specialistiche interessate:

  • 56/S Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi;
  • 65/S Scienze dell’Educazione degli Adulti e della Formazione Continua;
  • 87/S Scienze pedagogiche;
  • 22/S Giurisprudenza;
  • 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica;
  • 58/S Psicologia;
  • 89/S Sociologia;
  • 49/S Metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali.

Bando del Ministero della Giustizia: informazioni utili

Altri requisiti sono: idoneità fisica all’impiego, da intendersi per i soggetti con disabilità come idoneità allo svolgimento delle mansioni di funzionario giuridico pedagogico di cui al vigente ordinamento professionale; qualità morali e di condotta previste dall’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165. La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata ed inviata con modalità telematiche entro il 28 giugno 2020.

Per ulteriori informazione e/o dettagli sulla modalità di presentazione delle candidature, si consiglia di consultare direttamente il bando di concorso disponibile sul sito del Ministero della Giustizia.