Catania

Etna Comics 2020, inaugurazione virtuale: “Una spinta per decima edizione stellare”

Etna comics taglio del nastro 2019
Taglio del nastro dell'Etna Comics 2019
L'edizione 2020 di Etna Comics è stata cancellata a seguito delle misure di contenimento. Si è però voluta inaugurarla ugualmente, con un taglio del nastro virtuale.

Questo periodo dell’anno, per catanesi e non, rappresenta un momento speciale, all’insegna del Fumetto, del Gioco e della Cultura Pop. Si tiene infatti l’attesissimo Etna Comics, giunto alla sua decima edizione: migliaia di persone si riversano al centro fieristico “Le Ciminiere“, per passare una o più giornate tra i molteplici incontri organizzati, i tanti piani di shop dedicati, le diverse attività che vengono proposte.

Ma quest’anno, si è capito sin dall’inizio, non è come gli altri. Ed ecco che questo periodo di felice fermento è stato tristemente annullato: rimandato a data da destinarsi, in base agli indici di contagio e alle regole che verranno date di pari passo. Eppure, questo non ha fermato gli organizzatori dal tagliare il nastro, seppur virtualmente, con una lunga diretta proprio dal centro fieristico, aperto proprio per l’occasione.

Con amarezza, il direttore Antonio Mannino ha ricordato come Etna Comics coincida non solo con “l’inizio della stagione turistica per molte strutture ricettive”, ma soprattutto sia un appuntamento che “da sempre segna per tanti ragazzi la fine della scuola e l’inizio dell’estate”. In totale, ha spiegato “abbiamo calcolato un impatto economico diretto di circa 10 milioni di euro per la città di Catania, che quest’anno sono andati persi per l’impossibilità di svolgere il Festival”. 

L’amarezza, tuttavia, ha lasciato il posto ad una tenue speranza. Tra gli interventi infatti vi è stato quello del sindaco Salvo Pogliese, che ha promesso di saper “accompagnare da amministrazione pubblica […] questo così come altri eventi con iniziative a sostegno di un settore, come quello dei grandi eventi, che insieme a quello turistico è stato il più penalizzato”. Questo, accompagnato dalle dichiarazioni di Mannino, che ha sottolineato con certezza “che tutto questo rappresenterà una spinta in più per una decima edizione stellare, che immaginiamo ancora più ricca di ospiti e partecipanti”.

Nel frattempo, non si può che fare un lungo viaggio tra i ricordi, immaginando solamente le sorprese che questa edizione avrebbe portato. Del resto, i fan di Breaking Bad ricordano la visita di Giancarlo Esposito, interprete del temibile Gus Fring. E ancora, i fan di Big Bank Theory, si sono emozionati nel poter vedere dal vivo Leonard Hofstadter, personaggio interpretato dall’attore Johnny Galecki, innamoratosi letteralmente della Sicilia.

Insomma, tanti bei ricordi, che andando indietro in questi lunghi dieci anni portano a momenti speciali in cui è stato possibile vedere i propri idoli girare per il centro fieristico e non solo; chi vi è stato sin dalla prima edizione, può ricordare senza dubbio le strade delle Ciminiere affollate di cosplayers, di eventi che hanno lasciato il segno. Perché questo, anche per chi non è appassionato, è uno dei momenti più speciali dell’anno; senza dubbio, con la graduale ripresa, tornerà ad esserlo, per una decima edizione da non perdersi per nulla al mondo.

Speciale Test Ammissione